Home / Picchiaduro / Dragon Ball FighterZ / VSFighting 2018: nuovi talenti e grandi leggende sul ring di Birmingham

VSFighting 2018: nuovi talenti e grandi leggende sul ring di Birmingham

Anche quest’anno l’evento più caldo dell’estate è tornato a Birmingham. E ancora una volta la posta in palio è stata davvero alta. La città ha infatto ospitato importanti tappe dei tour mondiali dei picchiaduro del momento.
Il Premier Event del Capcom Pro Tour, il Saga Event del Dragon Ball FighterZ World Tour e il Master Event del Tekken World Tour che si sono svolti al VSFighting 2018 hanno messo sul piatto davvero tanto. Un’occasione che nessuno dei professionisti ha potuto lasciarsi sfuggire. Al Millenium Point grandi glorie e nuovi campioni si sono incontrati, regalando uno spettacolo che rimarrà impresso a lungo nella mente dei fan.

A tu per tu con i migliori

Ancora una volta, il torneo del picchiaduro 3d Bandai Namco è stato il più popolare. Non sorprende quindi che il VSFighting 2018, con i suoi 274 partecipanti, abbia ottenuto lo status di Master.

Come di consueto il Vecchio Continente si è dovuta difendere con le unghie e con i denti dalla classica invasione coreana. E per la prima volta questo in questo tour i padroni di casa ci sono quasi riusciti. Nella top8 la metà dei giocatori ha sventolato bandiere europee. Tra queste non sono mancati anche due tricolore.
Se la presenza di Tissuemon è diventata ormai consuetudine, lo stesso non si può dire per Devilkazuya. Il giocatore del Team Forge è stato, assieme al tedesco Sephiblack, la sorpresa del torneo. E quella del suo DevilJin è stata davvero una prestazione da incorniciare. Il nostro connazionale non ha solo dimostrato di esser in grado di tenere testa ai migliori giocatori al mondo, ma di superarli. Con un secco 2-0 ha sconfitto sia il campione in carica del TWT qudans che l’americano Joey Fury.

A portare invece a casa la coppa e la maggior parte dei punti è stato SAINT. Dopo essersi fermato al secondo posto lo scorso anno, il coreano ha conquistato la vittoria utilizzando il suo ormai classico Jack-7. Il giocatore Echo Fox è arrivato in Grand Final senza mai perdere una serie. Dopo aver battuto in finale Winners Bracket JeonDDing, a cadere sotto i suoi colpi in Grand Final è stato il connazionale kkokkoma.

Ecco la top8 completa:

  • Echo Fox | SAINT
  • kkokkoma
  • UYU | JeonDDing
  • Echo Fox | JDCR
  • Team Forge |Devilkazuya
  • Sephiblack
  • District G | Asim
  • Cyberground Gaming | Tissuemon
foto di Kyle McGurk, via twitter.com/TEKKEN

Il ritorno del mito

A quanto pare è proprio vero quando si dice: “le leggende non muoiono mai”. In un Premier pieno di giovani talenti, a spiccare per l’ennesima volta su tutti è stato il più famoso giocatore di picchiaduro di tutti i tempi. Incurante dei sui 37 anni suonati, Daigo “The Beast” Umehara ha conquistato il titolo di campione del VSFighting 2018.
Una stagione  davvero impressionate quella del giapponese, dove più e più volte abbiamo visto il suo Guile sfiorare il colpaccio.

A Birmingham, Daigo ha combattuto con quel qualcosa in più, che gli ha permesso di conquistare il trofeo imbattuto. Sotto i suoi colpi sono caduti sia Fujimura che NL, che si sono classificati rispettivamente secondo e terzo. Ottimo torneo anche per la vecchia nemesi della bestia, lo statunitense Justin Wong. Il 32enne, con la sua Menat, ha raggiunto il 4° posto.

Ecco la top8:

  • CYG BST | Daigo “The Beast”
  • Fudoh | Fujimura
  • UYU | NL
  • Echo Fox | JWong
  • NASR | Big Bird
  • Fnatic | Shakz
  • Liquid | JohnTakeuchi
  • FAV | sako

Talento eclettico

Dopo esser stato acclamato da critica e fan, al punto di ricevere un proprio tour mondiale, non sorprende che il picchiaduro 2d di DragonBall sia diventato parte della triade dei giochi più popolari agli eventi. E sono davvero parecchi i professionisti che hanno deciso di cimentarsi nel titolo Bandai Namco. Il podio del VSFighting 2018 è stato monopolizzato da questi incredibili combattenti, che sono stati in grado di utilizzare le proprie precedenti esperienze per elevare il proprio gioco a un livello ineguagliabile.

Su tutti a trionfare è stato SonicFox. Il talentuoso giocatore degli Echo Fox ha macinato i propri avversari fino ad arrivare in Winners Final. L’agguerrito Go1 si è dimostrato un avversario ostico per la volpe, che è riuscita a conquistare la vittoria in un sudato 3-2. In Grand Final, lo statunitense è stato raggiunto dall’altro giocatore dei CAG, Dogura. Il Giapponese non è riuscito tuttavia a impensierire il proprio avversario allo stesso modo del suo compagno di squadra. Con un impressionante 3-1 SonicFox ha così conquistato l’evento e messo le mani sulla sfera del drago.

Ecco la top8:

  • Echo Fox | SonicFox
  • CAG | Dogura
  • CAG | Go1
  • Echo Fox | dekillsage
  • Zer0q
  • Ponos | moke
  • Garireo
  • GGWP | Souji

 

Commenti

Altre info su Gian Filippo Saba

Avido giocatore di qualsiasi genere possibile. Alto 1 metro e 80, pesante quanto un ramoscello d'ulivo, è fortemente convinto che la bravura ai videogames sia direttamente collegata al proprio indice di massa corporea. Nonostante ciò pensa ugualmente di esser il Prescelto in virtù di un sogno rivelatore avuto alla tenera età di 6 anni, in cui Crash Bandicoot gli rivelò i segreti del mondo videoludico.

Controlla anche

Invictus Gaming e G2 Esports

Invictus Gaming e G2 Esports sono le prime semifinaliste dei Worlds 2018

Dopo due sfide al cardiopalma, Invictus Gaming e G2 Esports sono le prime due squadre …