Home / News / Gli italiani Ettorito97 e Il Distruttore-44 qualificati ai mondiali di PES 2018

Gli italiani Ettorito97 e Il Distruttore-44 qualificati ai mondiali di PES 2018

Nonostante la conclusione della partnership tra Konami e UEFA, la corsa ai mondiali di PES 2018 non si è interrotta. Anzi, per l’Italia è stata nuovamente una buona occasione per festeggiare.
La PES League di questa stagione ha seguito un percorso nettamente differente da quello dello scorso anno. Tra le novità più interessanti c’è stata anche l’introduzione della categoria CO-OP, che ha permesso anche a team composti da 3 giocatori di competere per la gloria.

L’Europe Round dello scorso fine settimana è stato l’ultimo atto prima della vera e propria World Cup, grazie al quale si è delineata la rosa di concorrenti che si giocheranno il tutto per tutto a giugno, nella fase finale di stagione.
Fortunatamente, i due connazionali presenti a Berlino – Ettore “Ettorito97” GiannuzziLuca “Il Distruttore-44” Tubelli – hanno centrato il loro obiettivo: quello della qualifica al mondiale.

Una splendida doppietta

Per Giannuzzi nel torneo 1vs1 è arrivata la seconda disfatta in semifinale, dopo quella di fine marzo a Buenos Aires. Grazie al suo risultato, il vice-campione del mondo è riuscito comunque a strappare un biglietto per il prossimo grande appuntamento internazionale.
A vincere il torneo è stato il giapponese SOFIA, capace di strappare il trofeo dalle mani dello spagnolo Alex Aguacil.

mondiali di PES 2018

Ma la corsa ai mondiali di PES 2018, come abbiamo detto, non è terminata così. Ancora più del torneo in singolo, infatti, è stato quello co-op a regalare le soddisfazioni più grandi all’Italia grazie alla vittoria del team Broken Silence, composto anche dallo stesso Ettorito97, da Il Distruttore-97 e da Aguacil.
La squadra ha battuto per 2-0 i Total Football in semifinale, per poi infliggere un secco 3-0 agli Shadow Hunters nella finalissima.

Commenti

Altre info su Erica Mura

Dopo aver terminato i suoi studi in giornalismo continua a stare ore a giocare al PC, ma con meno sensi di colpa. Adora i videogame perché ama immergersi nelle atmosfere magiche di qualsiasi mondo fantasy - da Lordran a Runeterra, da Atreia alla Sardegna. Dal cibo, sua altra grande passione, ha portato all'interno delle sue esperienze videoludiche la predilezione per il sale.

Controlla anche

Artifact: il nuovo gioco di carte di casa Valve inaugura il suo sito ufficiale

Oggi è stato inaugurato il nuovo sito di Artifact, il GCC di casa Valve che …