Home / FPS / Gli Splyce portano a casa le Finali Halo World Championship 2018

Gli Splyce portano a casa le Finali Halo World Championship 2018

Foto dell'account di Halo

Lo scorso fine settimana si è conclusa la stagione dello sparatutto per console più famoso di tutti i tempi. Dopo 5 grandi eventi in tutti gli angoli del globo, la corsa verso il milione di dollari in palio è terminata con le finali Halo World Championship 2018 di Seattle. La città più grande dello stato di Washington, nonché città natia degli sviluppatori di Halo, ha offerto un palco degno dell’evento. A raggiungere il CenturyLink Field Event Center sono stati solo i migliori giocatori al mondo e gli spettatori in grado di assicurarsi un biglietto per le finali.

Una competizione serrata

L’evento è stato suddiviso in due parti distinte. A superare il Pool Play sono state solo 8 squadre e, fra queste, c’erano anche i Team Infused dell’italiano Luciano “Mose” Calvanico. L’avventura del nostro connazionale si è conclusa piuttosto rapidamente nell’ultima fase. I suoi primi avversari sono stati i talenti americani Splyce, che hanno relegato la sua squadra in losers bracket. Le speranze si sono poi infrante con un altro 4-1 subito dai Renegades.
A raggiungere invece la vetta del torneo targato MLG sono stati proprio i due team di punta del panorama nord americano. La sfida tra Splyce e tox Gaming si è dunque rinnovata. Nelle loro ultime due sfide su Halo 5: Guardians sono stati gli Splyce a portare a casa la vittoria ma non si può dare mai nulla per scontato quando si affrontano i due volte campioni del mondo nella più accesa delle finali.

I 400 mila dollari in palio al vincitore sono stati comunque un incentivo più che sufficiente per i giocatori degli Splyce. Renegade, Shotzzy, StelluR ed Eco, guidati dal loro coach Skeptical sono riusciti a dominare la competizione fino alle Grand Final. Nessuno dei loro avversari è davvero riuscito a trovare un modo affidabile per sconfiggere le loro strategia, e la tattica di dividere il team in gruppi di 2 (il Buddy System) ha permesso loro di trionfare su tutti.

Le ultime sfide

A dimostrarsi comunque la chiave della vittoria nelle finali Halo World Championship 2018 è stata l’incredibile tempra mentale degli Splyce. Se si guarda esclusivamente al punteggio ci si potrebbe aspettare che gli statunitensi abbiano portato a casa solo facili vittorie. Tuttavia per loro mettere le mani sul titolo di campione è stato tutt’altro che una passeggiata. Più e più volte i tox sono riusciti non solo a prendere possesso della mappa, ma anche a superare i propri avversari in uccisioni e concluso la partita con una KDA migliore. Tutto questo non è però bastato agli ex giocatori degli OpTic. Di volta in volta gli Splyce sono riusciti ad annullare il vantaggio, prendendo possesso di punti chiave della mappa e soprattutto, eludendo più volte i giocatori nemici e mettendo a segno punti in sordina.
Dopo aver conquistato la prima mappa nella Winners Final, i tox Gaming non sono riusciti a concludere in vantaggio nemmeno una partita. A nulla è loro servito sconfiggere in finale del Losers Bracket il Team EnVyus e accaparrarsi un’altra chance di battere i loro rivali. Con un secco 4-0, sono ancora una volta gli Splyce a portarsi l’ultima decisiva vittoria.

Vi siete persi le finali finali Halo World Championship 2018? Potete rivedere tutte le partite dell’ultimo giorno di sfide proprio qua sotto!

Commenti

Altre info su Gian Filippo Saba

Avido giocatore di qualsiasi genere possibile. Alto 1 metro e 80, pesante quanto un ramoscello d'ulivo, è fortemente convinto che la bravura ai videogames sia direttamente collegata al proprio indice di massa corporea. Nonostante ciò pensa ugualmente di esser il Prescelto in virtù di un sogno rivelatore avuto alla tenera età di 6 anni, in cui Crash Bandicoot gli rivelò i segreti del mondo videoludico.

Controlla anche

LEC 2019

LEC 2019: ecco i team della nuova stagione europea di LoL

Il Rostermania è appena iniziata e in casa Riot Games si inizia a fare sul …