Home / CGC / Hearthstone World Championship 2017: le liste dei partecipanti

Hearthstone World Championship 2017: le liste dei partecipanti

Qualche giorno fa sono state rivelate le liste dei partecipanti (qui il link) all’Hearthstone World Championship 2017 che decreterà, appunto, il campione del mondo dell’anno 2017 dell’ormai famoso gioco di carte di casa Blizzard.

I contendenti per il titolo sono 16, tutti già famosi nell’ambiente: Ant (America), DocPwn (Canada), Fr0zen (America), Hoej (Danimarca), JasonZhou (Cina), Kolento (Ucraina), Muzzy (America), Neirea (Ucraina), Omegazero (Cina), Orange (Svezia), Purple (Canada), SamuelTsao (Taiwan), Sintolol (Germania), ShtanUdachi (Russia), Surrender (Corea del Sud) e tom60229 (Taiwan).

Le scelte dei mazzi erano abbastanza prevedibili, ma c’è stata comunque qualche sorpresa che alcuni contendenti sperano si riveli vincente.

Druid

 

Tutti i partecipanti tranne Orange portano questa classe. Le varianti sono solo due: Aggro (9 mazzi su 15) e Jade (6/15).

La variante Aggro che si distingue dalle altre è quella di Purple, che usa 2 Snowflipper Penguin e quindi investe di più sulle capacità di potenziamento che possiede questo archetipo.

Il Jade più particolare è senz’altro quello di Fr0zen che usa le Violet Teacher al posto degli Ironwood Golem come servitore da 4 mana da poter evocare attraverso l’Oaken Summons.

Hunter

Solo Orange porta un Aggro Hunter al posto del sopramenzionato Aggro Druid. Questa lista è molto simile a quella che troviamo solitamente in classificata, ma sacrifica l’esplosività dei Tundra Rhino per una maggior sicurezza contro i pirati grazie all’inclusione di Golakka Crawler.

Mage

Solo Sintolol e Fr0zen portano questa classe. Il primo ha preferito la variante più “Big“, una lista simile è stata resa famosa da HotMEOWTH, mentre quella di Fr0zen gioca anche i classici segreti per sopravvivere a lungo. Tuttavia, hanno entrambi lo stesso proposito: pulire gli aggro con le magie ad area, privare Jade Druid delle magie a 1 mana con Skulking Geist e vincere i control con Frost Lich Jaina e Alexstraza.

Paladin

Tre sono i Paladin presenti nelle liste dei partecipanti e sono tutti Murloc Paladin.

Ant porta una lista abbastanza classica, vista anche in classificata. Omegazero e Hoej invece ne avranno una che punterà anche alla sopravvivenza nei turni più tardi, dove questo mazzo comincia ad arrancare, includendo nelle proprie liste carte come Finja, the Flying Star e Spikeridged Steed.

Priest

Senza sorprese, Anduin è presente in tutte le liste dei partecipanti. La “buona” notizia è che non tutte avranno il famoso Highlander Priest, che punta alla combo Raza the Chained + Shadowreaper Anduin per apportare ingenti danni grazie al potere eroe gratuito.

Ben 11 giocatori porteranno l’Highlander, mentre 3 opteranno per lo stesso tema, ma aggiungendo anche i draghi che offrono un ulteriore vantaggio se se ne possiede uno in mano.

I due partecipanti che si distinguono dalla massa sono Ant con il suo Big Spell Priest, archetipo nato solo dopo l’ultima espansione grazie alla carta Spiteful Summoner e al grande controllo contro gli aggro di Duskbreaker e Sintolol. Quest’ultimo porta un Dragon Combo Priest che punta ad avere servitori con molta salute per poterla raddoppiare con Divine Spirit e finire l’avversario con Inner Fire.

Rogue

Tutte le liste dei 12 giocatori che portano questa classe sono Tempo Rogue con Prince Keleseth.

Alcuni giocatori hanno scommesso sul Lich King come carta per i turni avanzati, mentre solo ShtanUdachi e Surrender punteranno su una vecchia conoscenza del mazzo, ora non più tanto utilizzata: Cairne Bloodhoof.

Warlock

Ant decide di non scommettere su Gul’dan in questa sfida, mentre tutti gli altri partecipanti includono nella loro line-up il ben ritrovato Warlock che, dopo Coboldi e Catacombe, è ritornato un po’ indietro nel tempo grazie alle varianti Control e Cube.

La Control viene scelta da più partecipanti (8/15) grazie a carte come Rin, the First Disciple, che permettono di portare in fatigue numerosi mazzi dello stesso tipo (anche se questa non viene usata in tutte le liste). Altre carte che supportano l’archetipo sono Gnomesferatu, Dirty Rat e Skulking Geist, che cercano di eliminare carte avversarie fastidiose.

Il CubeLock viene scelto, anche se in maniera minore (6/15), per la sua incredibile esplosività e la facilità con cui si possono mettere in atto numerose combinazioni devastanti. Molte di queste sono rese possibili proprio al Carnivorous Cube e all’arma del Warlock: Skull of the Man’ari.

Solo SamuelTsao porta una variante Zoo del Warlock molto orientata al potenziamento dei demoni e senza il Prince Keleseth.

Shaman e Warrior

Dopo i nerf e l’avanzare di altri archetipi di altre classi, Shaman e Warrior non trovano spazio nelle liste dei partecipanti all’Hearthstone World Championship 2017, poiché oscurati sia da lato Control che Aggro.

Dopo aver esaminato tutte le liste, chi secondo voi ha quella (RNG permettendo) vincente?

Commenti

Altre info su Andrea Capone

Appassionato sin da piccolo di videogiochi e giochi di carte, si ritrova ora a scrivere di videogiochi di carte! I giochi di riflessione sono la sua passione e vorrebbe crearne uno in futuro!

Controlla anche

prossima stagione della NBA 2K League

La prossima stagione della NBA 2K League avrà 4 nuovi team

I playoff avranno inizio a partire da domani, ma già si pensa alla prossima stagione della …