Home / MOBA / League of Legends / LoL World Championship Group Stage: l’Europa stringe i denti

LoL World Championship Group Stage: l’Europa stringe i denti

Finita la prima metà della Group Stage del League of Legends World Championship 2017, già dobbiamo mandare giù qualche boccone amaro: i Fnatic rischiano già l’eliminazione e tutte le altre squadre europee hanno subito una sconfitta. Gli SK Telecom ed i Longzhu Gaming invece vanno fortissimo, riuscendo già a totalizzare due vittorie consecutive.

Esiti dei match

Brutto inizio per l’EU

Le tre squadre europee – G2, Misfits e Fnatic – hanno subito tutte almeno una sconfitta, questi ultimi addirittura due.

Costatazione amara da fare: Rekkles non è riuscito a giocare al meglio delle sue reali potenzialità per tutta la durata dei match, decretando addirittura la sconfitta della sua squadra nell’incontro con gli Immortals (in cui tra l’altro la sua squadra era anche in vantaggio). Per mandare in fumo più di mezz’ora di partita è bastato che il proprio Twitch usasse il Flash per provare a fare un’uccisione in solitaria (e suicidandosi finendo nelle grinfie della frontline avversaria). Ora per restare nella competizione dovranno vincere il prossimo match contro niente meno che i Longzhu Gaming.

I G2 Esports hanno perso il primo match contro i Samsung Galaxy e la partita si è svolta in maniera relativamente equilibrata fino al 18° minuto, quando i sud coreani hanno iniziato a prendere sempre più vantaggio e ad “esplodere” sulla mappa. Ottima partita di Crown, con Taliyah, che ha dimostrato che la ragazzina nomade, nonostante i nerf, rimane una midlaner all’altezza del palco dei mondiali.

Brutto matchup anche per i Misfits, che se la sono vista con il Team WE, il quale è riuscito ad assicurarsi il match in mid-game grazie a degli ottimi roam del proprio midlaner, Xiye.

 

Chi diceva che gli SKT non fossero in forma?

Gli SK Telecom iniziano col piede giusto la loro scalata al podio, con due vittorie consecutive. Nella prima, contro i Cloud9, la squadra coreana è riuscita rapidamente a guadagnare vantaggio nonostante avesse una composizione da lategame, lasciando a bocca aperta commentatori e pubblico ed, ovviamente, i propri avversari. Faker ci ha anche messo del suo, regalandoci un bellissimo outplay contro la Rek’Sai di Contractz.

La seconda partita giocata dai giganti coreani è stata contro gli Edward Gaming, ed è stata senza dubbio molto più combattuta e spettacolare della precedente: ben 44 minuti di pura adrenalina. Gli SKT erano mostruosamente indietro (ad un certo punto la scoreboard segnava 0\8 e ben 9k Gold di differenza tra le due squadre), ma in lategame sono bastate un paio di occasioni per combinare le ultimate di Orianna (usata da Faker), Jarvan (usato da Peanut) e Twitch (usato da Bang) e cancellare dalla Landa la squadra avversaria.

I Gigabyte e la strategia che non ti aspettavi

Dopo la Lulu Heal+Ignite, i Gigabyte hanno presentato un’altra strategia a sorpresa per provare a sorprendere i Longzhu Gaming: Mordekaiser in Botlane e Tristana in Midlane. Uno snowball di questo personaggio sarebbe stato incontrollabile: Mordekaiser guadagna esperienza extra anche se è insieme ad un supporto, i suoi danni mostruosi gli avrebbero permesso di far esplodere come un palloncino l’ADC avversario. Inoltre la sua capacità di domare i Draghi ed usarli come animali da compagnia gli avrebbe permesso di diffondere rapidamente il vantaggio sul resto della mappa.

Il team coreano tuttavia ha annientato questa strategia sul nascere: un dive a 4 contro la botlane dei Gigabyte ha permesso loro di assicurarsi due kill e la prima torre, riducendo (se non azzerando) la pressione esercitata da Mordekaiser sulla zona del Drago.

Situazione dei Gironi

 

Il prossimo appuntamento è domani per il proseguimento della group stage. Restate sintonizzati su TGM per ulteriori aggiornamenti!

Commenti

Altre info su Antonino Geloso

Originariamente comandante e referente presso il grande impero del Signore Galattico Freezer, nel Marzo 1990 prende parte ad una campagna militare sul Pianeta Namek dall'esito disastroso che lo costringe a ritirarsi a vita privata sul pianeta Terra, dove intraprenderà dei modesti studi umanistici con l'aspirazione di diventare insegnante. Nel tempo libero si diletta tra diversi titoli videoludici, tra cui figurano League of Legends, Pokémon, Hearthstone e Grindr.

Controlla anche

finaliste della overwatch league

Londra e Philadelphia sono le prime finaliste della Overwatch League

Guardando la classifica della Lega, in pochi avrebbero scommesso su un epilogo simile. Quinta e …