Home / FPS / Qualifiche Quake World Championship 2017: Stermy vola al QuakeCon con i NoToFaSt

Qualifiche Quake World Championship 2017: Stermy vola al QuakeCon con i NoToFaSt

Finalmente arrivano ottime notizie per quanto riguarda gli italiani impegnati nell’esport internazionale. Si è tenuto questo fine settimana la fase finale delle qualificazioni europee per il Quake World Championship 2017. Il torneo ha messo in palio ben 4 posti per il Mondiale, che si terrà al QuakeCon 2017 dal 24 al 27 agosto.

A volare al Gaylord Texan Resort in Texas per partecipare all’evento sarnno anche i NOTOFAST dell’italiano Alessandro “Stermy” Avallone, che avranno una chance di agguantare la fetta più grande del montepremi astronomico di 1 milione di dollari messo in palio da Bethesda.

Un torneo dominato

Le finali regionali di questo fine settimana sono state divise in 2 eventi: il torneo 1 contro 1 e quello a squadre nella modalità Sacrifice. Il primo giorno Stermy non è riuscito a raggiungere il traguardo qualificazione nel torneo 1 vs 1, perdendo contro il tedesco K1llsen e venendo poi eliminato dal russo Base nel losers bracket. Ad arrivare alle finali sono invece il francese Strenx, l’ungherese NOFEAR, il tedesco wichtL e il russo Cooller.

L’azzurro si è però vendicato della sconfitta subita contro il giocatore della Germania già nella prima partita di oggi. Insieme ai NOTOFAST ha decimato K1llsen e i suoi compagni degli Avengers, battendoli per 2-0. Nella serie successiva, il team ha intascato una seconda vittoria contro i Myztro per 2-0, dimostrandosi la formazione con più coordinazione del torneo. Senza perdere neanche un match, Stermy e compagni hanno fatto scintille durante tutta questa ultima fase delle qualifiche Quake World Championship 2017, passando il turno senza perdere nemmeno un match. Insieme ai NOTOFAST, altre 3 squadre hanno staccato un biglietto per il prossimo QuakeCon: Myztro Gaming, The Defendants e 2z.

Niente da fare invece per il fratello HAL. Il suo team RushB è stato spinto nel Losers Bracket nel primo match della giornata, per poi venire eliminato definitivamente dal torneo dai Miasma.

Commenti

Altre info su Gian Filippo Saba

Avido giocatore di qualsiasi genere possibile. Alto 1 metro e 80, pesante quanto un ramoscello d'ulivo, è fortemente convinto che la bravura ai videogames sia direttamente collegata al proprio indice di massa corporea. Nonostante ciò pensa ugualmente di esser il Prescelto in virtù di un sogno rivelatore avuto alla tenera età di 6 anni, in cui Crash Bandicoot gli rivelò i segreti del mondo videoludico.

Controlla anche

terza settimana dello stage 3

Boston capolista dopo la terza settimana dello stage 3 della OWL

Lo stato di incredibile forma dei Boston Uprising non accenna a calare, neanche durante la terza settimana …