Home / MOBA / Dota 2 / Gli Evil Geniuses portano a casa il Manila Masters

Gli Evil Geniuses portano a casa il Manila Masters

Settimana dopo settimana, DOTA 2 offre ai propri fan spettacolo ed emozioni e dopo StarLadder i-League Invitational 2 è stato il turno di Manila Masters. L’evento svoltosi nella capitale delle Filippine è stato il primo della nuova serie di tornei nati dalla collaborazione tra ESL e Mineski-Events Team. La Mall of Asia Arena non è nuova a competizioni di stampo internazionale e, dopo il Manila Major e l’ ESL One Manila dello scorso anno, torna ad ospitare alcune delle più famose squadre al mondo.

A portare l’acquolina in bocca agli 8 team partecipanti la possibilità di ottenere la fetta più grande del montepremi di 250 mila dollari statunitensi. Le cinque squadre ad aver ricevuto un invito diretto al torneo – Evil Geniuses, OG, Newbee, Team Secret e Team NP – sono andate a sfidare nel formato a doppia eliminazione i soliti noti Invictus Gaming (vincitori dei qualifier delle regione cinese), i filippini Clutch Gamers ed il Team Faceless di Singapore.

Le fasi finali

Il torneo è stato purtroppo segnato da svariati problemi tecnici e sia l’audio che la regia sono stati responsabili di diversi errori anche gravi, che hanno portato a ritardi e creato non pochi disagi. I giocatori, invece, sono stati più che all’altezza della portata dell’evento ed hanno regalato più match di grande spessore.

Dopo essersi portati all’apice del winner bracket, EG ed i cinesi Newbee si sono incontrati nuovamente nelle Grand Finals. Entrambi i team hanno offerto spettacolo e nessuna delle partite è stata una schiacciante vittoria. A spuntarla alla fine son stati gli Evil Geniuses: dopo aver portato a casa la prima partita e sofferto nella seconda, la squadra statunitense si è portata avanti nel terzo match in quella che, fra tutti, è stato lo scontro più travagliata.

Dopo un fantastico early game gli statunitensi sembravano aver perduto la via, regalando uccisioni e pressione al team nemico. Solo al 49° minuto, dopo aver interrotto la serie di 10 uccisioni di Xu “Moogy” Han, la partita si è ufficialmente riaperta, e gli EG sono riusciti a portarla a casa poco più di una decina di minuti dopo. Nonostante gli sforzi per riportare in carreggiata la Best of 5, i Newbee hanno perso il controllo della situazione e sono stati sconfitti un’ultima volta.

Con un punteggio di 3 a 1, gli Evil Geniuses portano a casa la coppa, metà del montepremi finale ed il titolo di campioni del Manila Masters.

Commenti

Altre info su Gian Filippo Saba

Avido giocatore di qualsiasi genere possibile. Alto 1 metro e 80, pesante quanto un ramoscello d'ulivo, è fortemente convinto che la bravura ai videogames sia direttamente collegata al proprio indice di massa corporea. Nonostante ciò pensa ugualmente di esser il Prescelto in virtù di un sogno rivelatore avuto alla tenera età di 6 anni, in cui Crash Bandicoot gli rivelò i segreti del mondo videoludico.

Controlla anche

siti di scommesse

Valve potrebbe bandire i siti di scommesse dalle sponsorizzazioni di Dota 2

I 18 team qualificati al The International 2018 sono già pronti ai nastri di partenza. …