Home / MOBA / Dota 2 / Team Liquid vince StarLadder i-League Invitational 2

Team Liquid vince StarLadder i-League Invitational 2

Dopo 4 intensi giorni di combattimenti il Team Liquid vince StarLadder i-League Invitational 2. La squadra europea si è dimostrata più cheall’altezza delle aspettative e si vendica personalmente dalla sconfitta subita all’ultimo evento battendo i TNC Pro Team.

La competizione si è svolta a solo un mese dal Major di Kiev 2017 ed è stata teatro del debutto della patch 7.06 sulla scena esportiva. L’evento si è svolto a Shangai, in China, dal 18 al 21 di maggio, ed ha visto alcune delle squadre più forti al mondo sfidarsi per la fetta più grande del montepremi da 100.000 dollari.

Le prime fasi del torneo

Il group stage è stato un ottimo preludio al resto dello spettacolo. Il Team Liquid e il TNC Pro Team si sono dimostrati da subito superiori alla competizione, concludendo la prima fase del torneo collezionando vittorie e non subendo nemmeno una sconfitta.

In semifinale gli europei hanno avuto la meglio sugli Invictus Gaming vincendo per 2 a 1 la best of 3 e riscattato l’onore ferito dai cinesi a Kiev. Dopo aver velocemente portato a casa la vittoria contro i Newbee, i componenti della squadra filippina TNC hanno mostrato il loro valore offrendo in finale uno spettacolo degno di nota.

Una lezione da non dimenticare

Dopo 4 partite in cui le squadre hanno fatto i turni per demolire il diretto avversario, è stato il Team Liquid a prendere in mano la situazione e ribaltarla grazie ad un’ottimo farm e l’eccellente decision making.

L’ultima partita è stata inoltre una dimostrazione da manuale del motivo per cui è importante conoscere affondo e rispettare il proprio avversario in eventi di grande spessore. Per la seconda volta nella best of 5, è stato infatti permesso a Amer “Miracle-“ Al-Barkawi dei Liquid di usare il suo famigerato Invoker, un errore pesante che ha portato la squadra filippina di Theeban “1437” Siva alla sconfitta nonostante l’ottimo inizio match. Ottime prestazioni anche da parte di di Lasse “MATUMBAMAN” UrpalainenKuro “KuroKy” Salehi Takhasomi.

Commenti

Altre info su Gian Filippo Saba

Avido giocatore di qualsiasi genere possibile. Alto 1 metro e 80, pesante quanto un ramoscello d'ulivo, è fortemente convinto che la bravura ai videogames sia direttamente collegata al proprio indice di massa corporea. Nonostante ciò pensa ugualmente di esser il Prescelto in virtù di un sogno rivelatore avuto alla tenera età di 6 anni, in cui Crash Bandicoot gli rivelò i segreti del mondo videoludico.

Controlla anche

Dota Preseason Weekend tra novità e competizione

Weekend ricco di eventi in questa sessione all’interno della preseason di Dota 2. Un fine …