Home / MOBA / Dota 2 / Dota Pro Circuit Step 3: In viaggio per Arlington

Dota Pro Circuit Step 3: In viaggio per Arlington

Il Dota Pro Circuit conclude il suo terzo ciclo stagionale di Regional con la definizione delle qualificate al prossimo Major in programma.
Un viaggio che ha fornito a diciotto formazioni il biglietti per Arlington, sede del prossimo importante evento, in programma nella prima metà di Agosto.
Biglietti che vedono, tra i nominativi, anche le compagini cinesi, le quali ritorno dopo un turno di pausa dovute alle disposizioni anti-Covid.

Regional cinese che conferma il quartetto di team che, nel precedente step, avevano ottenuto il pass per le ESL One di Stoccolma.
Royal Never Give Up, Team Aster, PSG.LGD ed Extreme Gaming, salvo stravolgimenti dell’ultima ora, saranno negli States.
Campionato che, ancora una volta vede i Reali conquistare la prima posizione con un record di 5-2 e una lunghezza su un quartetto formato dalle tre sopracitate e dal Team Aries.
Aries che vedono svanire il loro sogno Major dopo le sconfitte nei vari tiebreak contro PSG ed Extreme.

Conferme arrivano anche per quando concerne le tre compagini che rappresenteranno il Sud-Est Asiatico.
Fnatic (vincitori del Regional) e Boom Esports (3°posto) voleranno in Texas, assieme a loro ci saranno i Talon Esports.
La compagine di Hong Kong, neo promossa del campionato, volano al Major attraverso il secondo posto in classifica.
Risultato che vede i T1, terzi la scorsa tornata, a chiudere soltanto in quinta posizione, lontani dalle posizioni importanti.

Arlington

I due gironi europei

Nel segno delle poche variazioni anche il Regional dell’Europa dell’Ovest dove tre delle quattro formazioni che erano presenti in Svezia ci saranno anche in quel di Arlington.
Tundra Esports, Team Liquid ed Entity confermano il loro status con i primis che volano da primatisti regionali.
L’unico cambio presente in questa latitudine è il ritorno dei due volte campioni del mondo degli OG.
Il quintetto, rivoluzionato rispetto a quello iridato, vola negli States col terzo posto, lasciando a casa quei Gaimin Gladiator, sorpresa dello scorso step.
il roster della Rep.Ceca riesce a salvarsi per il rotto della cuffia, una salvezza avvenuta dopo la vittoria al tiebreak contro i GoonSquad.

Ritorno dei grandi nomi, invece, per quando concerne le cronache degli eventi all’interno del Regional dell’Europa dell’Est.
Ai confermati Team Spirit si aggiungono i ritorni dei Natus Vincere e degli Outsiders, questi ultimi sono gli ex componenti dei Virtus.Pro.
Le tre compagini hanno creato un buon distacco di due lunghezze sulle prime inseguitrici, rappresentante, in primis, dai BetBoom Team.

Le due Americhe

Cambio, invece, nelle gerarchie per quando concerne una delle due posizioni del Regional dedicato al Nord America.
Ad essere presenti ad Arlington, oltre ai Quincy Crew, nuovamente leader regionali, ci saranno gli Evil Geniuses.
I geniacci torneranno in un Major dopo aver sconfitto la concorrenza, al tiebreak,  degli ex 4 Zooners, ora rinominati Nouos.

Infine, il Sud America vede la riconferma delle due compagini che dominano tale latitudine.
Thunder Predator e Beastcoast saranno di nuovo partecipanti del Major, sperando di ripetere il risultato dello scorso Major con i secondi a raggiungere la quinta posizione.

Altre info su Giuseppe Bortone

Nato in terra di lavoro (fiero di essere terraiuolo! ) cresciuto a pane, arcade e i programmi della Gialappa's (e ancora oggi li seguo) Nel corso degli anni una nuova passione è entrata nel suo percorso , la musica russa ( e non chiedete il perchè)

Controlla anche

Agosto

Brawl Stars Championship Series: Si chiudono le finali di Agosto

Le Brawl Stars Championship Series concludono il ciclo delle finali regionali dedicate al mese di …