Home / Esport / PUBG Global Championship 2021: Incheon diventa rossa
Global Championship

PUBG Global Championship 2021: Incheon diventa rossa

Il 2021 della versione PC di PUBG giunge alla sua conclusione, anno in cui questa latitudine ha vissuto all’ombra dei successi del lato mobile.
Ultimo capitolo di questa stagione che è stato scritto in Corea del Sud dove ad Incheon si sono svolti i Global Championship.
Rassegna in cui le varie rappresentative di Europa, Asia, Asia-Pacific e Americhe si sono ritrovate per la corsa all’alloro mondiale.
Una mole di team dove è stata necessaria una scrematura primaria tale da arrivare alle sedici finaliste.
Un passaggio in cui non sono mancate le uscite di scena eccellenti che, in questo contesto, rispondono al nome di Dignitas e FaZe Clan.

Seconda parte in cui le rimanenti si sono confrontate su quindici round, disputate sulle varie mappe presenti nel gioco.
Una battaglia in cui ad emergere nella lotta per il titolo sono i cinesi NewHappy e i danesi Heroic,
Sfida che trova il suo punto di svolta nelle ultime cinque riprese in cui il team cinese, trova i risultati migliori rispetto alla compagine europea.
Un primo, un secondo e un quarto posto permettono ad MMing e compagni di ottenere quel margine per consentire la vittoria del Global Championship.
Un titolo conquistato con 159 punti e quattro lunghezze di vantaggio sui scandinavi, seppur essi avevano realizzato un quantitativo maggiore di uccisioni.
Terza piazza per i Virtus.Pro che riescono a prendere il gradino più basso del podio, battendo in volata i TSM.

Altre info su Giuseppe Bortone

Nato in terra di lavoro (fiero di essere terraiuolo! ) cresciuto a pane, arcade e i programmi della Gialappa's (e ancora oggi li seguo) Nel corso degli anni una nuova passione è entrata nel suo percorso , la musica russa ( e non chiedete il perchè)

Controlla anche

Rumble

MSI 2022: Rumble in Busan

Le MSI 2022 continuano il loro percorso con la chiusura del secondo step, rappresentato dal …