Home / Esport / PG Six Nationals Spring 2021 Finals: La lunga sera della finale
Spring 2021 Finals

PG Six Nationals Spring 2021 Finals: La lunga sera della finale

Mkers, per ritrovare sul trono nazionale dopo due stagioni d’astinenza condite con la partecipazione al Six Invitational 2021.
Outplayed, per concludere un percorso iniziato come matricola e che ha come obiettivo, il diventare il nuovo re.
Le PG Six Nationals Spring 2021 Finals scrivono il loro epilogo in cui sono stati assegnati sia il titolo che un posto alle prossime Challenge League.
Una calda sera d’inizio d’estate è stata la cornice di questa di una finale, caratterizzata, da una lunga pausa, che ha colpito la sfida tra la prima e la seconda mappa.
Uno stop forzato, dovuto al malfunzionamento del server di gioco, durato un’ora dove i vari caster si sono ingegnati nel realizzare scenette come avvenuto in quel di Parigi.

Colpo su colpo

Consolato è stata la prima mappa dove le due formazioni hanno dato inizio allo scontro delle  PG Six Nationals Spring 2021 Finals.
Scenario dove i Mkers impostano il loro ritmo di gioco, lasciando pochi margini agli avversari.
Un 7-3 in cui Aqui diventa il protagonista delle ultime fasi di gioco e che regala il primo punto alla formazione capitolina. 
ClubHouse è lo scenario del secondo set dove, al ritorno dalla pausa, gli Outplayed rientrano in focus.
Una mappa combattuta ad armi pari dalle due formazioni e conclusa solo alle ultime fasi che vedono vincitrice la compagine veneta col punteggio di 7-5.

Una finale italiana che vede come scenario ultimo il palcoscenico italiano di Villa in cui le formazioni hanno regalato un tiebreak emozionante.
Outplayed che iniziano col piglio giusto tanto da arrivare a due championship points sul punteggio di 4-6.
In tale ambito, i Mkers ritrovano la strada e guidati da Gemini iniziano la rimonta che li porta al pareggio e ai round supplementari.
Ultimi round in cui la formazione capitolina mette in campo la mole d’esperienza internazionale accumulata in questa stagione.
Un 2-0 che permette ai romani di chiudere la contesa sul 8-6, ritrovando in questo modo il trono nazionale e il posto nella seconda competizione europea.

Altre info su Giuseppe Bortone

Nato in terra di lavoro (fiero di essere terraiuolo! ) cresciuto a pane, arcade e i programmi della Gialappa's (e ancora oggi li seguo) Nel corso degli anni una nuova passione è entrata nel suo percorso , la musica russa ( e non chiedete il perchè)

Controlla anche

Players Cup

Pokemon Players Cup IV: Affare latino americano

Una nuova stagione di Pokemon si è chiusa lo scorso fine settimana con le Players …