Home / News / Overwatch League season 2: il primo weekend di campionato è alle porte
Overwatch League season 2
Photo by Matthew Eisman/Getty Images for Blizzard Entertainment

Overwatch League season 2: il primo weekend di campionato è alle porte

Avevamo lasciato i massimi esponenti del circuito professionistico di Overwatch a combattere “sotto” il caldo sole di agosto nel fine settimana dell’All-Star 2018. A poche ore dal debutto della Overwatch League season 2, l’attesa per il ritorno di uno dei campionati più chiacchierati al mondo non potrebbe essere più intensa.
Complici le grandi aspettative che derivano dagli ulteriori investimenti e ampliamenti della Lega (e in parte anche i tagli al personale di Activision Blizzard), sulle spalle di questa seconda edizione grava un peso non indifferente, che potrebbe persino influire sulla percezione dello stato di salute dell’intero franchise, già messo in discussione su più fronti.

Che l’FPS di Kaplan abbia, oggi più che mai, una spietata concorrenza non è un mistero, ma sia gli sviluppatori che gli organizzatori del circuito non sembrano per niente intenzionati a mollare la presa sulla loro creatura.

Anno nuovo, vita nuova

Nuovi e vecchi partner hanno dimostrato pieno appoggio alla Overwatch League season 2. Accanto ad HP, Intel e T-Mobile, a sostenere la lega ci sarà anche un gigante come Coca-Cola (azienda non endemica ma veterana nel settore videoludico competitivo), scelta come bibita analcolica ufficiale della competizione.
Anche il lato merchandising sarà potenziato, grazie alla stretta di mano con Fanatics, alla sua prima comparsa nel mondo degli esport ma già alle prese con brand sportivi come NFL, MLB, NBA e NHL.
Ma le novità non riguardano soltanto il lato investimenti. Anche la struttura del campionato è stata rivisitata, così come la distribuzione delle mappe del primo Stage – che saranno Illios, Busan e Nepal come ControlHollywood, Numbani e King’s Row come HybridVolskaya Industries, Horizon Lunar Colony e Temple of Anubis come AssaultRialto, Route 66 e Dorado come Escort.
Il calendario, inoltre, proporrà le prime partite in trasferta: si tratta della terza settimana dello Stage 2 (in casa dei Dallas Fuel), della quinta dello Stage 3 (in casa degli Atlanta Reign) e della quinta dello Stage 4 (sempre a Los Angeles, ma nella struttura di proprietà dei Valiant).

Il cambiamento più grande, tuttavia, sarà dato dai team partecipanti, passati da 12 a 20:

Atlantic Division

Atlanta Reign (nuovo franchise)
[TANK] Gator, Pokpo
[DPS] dafran, NLaaeR, Erster
[FLEX] DACO
[SUP] Kodak, Masaa

A una schiera di talenti provenienti dai Contenders il nuovo franchise di Atlanta affiancherà anche il controverso dafran, di ritorno alla carriera professionistica dopo gli attriti con i Selfless Gaming.

Boston Uprising (2018: playoff – 5°/6° posto)
[TANK] Fusions, Gamsu, Axxiom
[DPS] blasé, Colourhex
[FLEX] NotE
[SUP] AimGod, alemao, Kellex

Nel 2018 gli Uprising sono forse stati i migliori nelle strategie di mercato, riuscendo dopo un travagliato campionato ad arrivare fino ai quarti dei playoff. La scommessa è quella di riuscire a replicare (o superare) il risultato, pur con un roster per metà proveniente dai Contenders.

Florida Mayhem (2018: 11° posto)
[TANK] SNT, Swon
[DPS] TviQ, Sayaplayer, Apply, BQB
[FLEX] xepheR
[SUP] HaGoPeun, Kris

Rivoluzione anche in casa Mayhem, grazie all’arrivo di tantissimi giocatori della Sud Corea, tra cui xepheR dai Dynasty e HaGoPeun (proveniente dall’accademy ma anche ex Spitfire).

Houston Outlaws (2018: 7° posto)
[TANK] Muma
[DPS] ArHan, Danteh, JAKE, LiNkzr
[FLEX] coolmatt, SPREE
[SUP] Bani, Boink, Rawkus

Squadra che (quasi) vince non si cambia. L’arrivo di Danteh dagli Shock è l’unica modifica apportata al roster degli Outlaws in vista di questa seconda stagione.

London Spitfire (2018: playoff – 1° posto)
[TANK] Gesture
[DPS] birdring, Profit, Guard,
[FLEX] Fury
[SUP] Krillin, Bdosin, NUS

Pochi cambi anche per i campioni londinesi. Dopo la partenza di TiZi (ceduto alla academy NYXL) arrivano due rinforzi nei reparti offensivi e di supporto: Guard e Krillin.

New York Excelsior (2018: playoff – 3°/4° posto)
[TANK] Mano
[DPS] Saebyeolbe, Libero, Pine, Flow3R, Nenne
[FLEX] MekO
[SUP] JJoNak, ArK, Anamo

I veri delusi della stagione inaugurale quest’anno potranno contare su due innesti di prim’ordine: direttamente dall’accademia arrivano nella prima squadra Nenne e la giovanissima superstar Flow3r.

Paris Eternal (nuovo franchise)
[TANK] BenBest, LhCloudy
[DPS] SoOn, ShaDowBurn, NiCOgdh, Danye
[FLEX] Finnsi
[SUP] HyP, Kruise, Greyy

Il roster della seconda franchigia europea sarà un collage di veterani della scorsa stagione e di giocatori provenienti dai vari Contenders. A differenza degli Spitfire, tuttavia, i giocatori francesi saranno ben quattro, tra cui l’ex compagno di team SoOn ai Rogue, NiCOgdh.

Philadelphia Fusion (2018: playoff – 2° posto)
[TANK] SADO, fragi
[DPS] Carpe, Eqo, snillo
[FLEX] Poko
[SUP] Boombox, Elk, Neptuno

Dopo la rescissione del contratto con ben 4 giocatori – tra cui HOTBA, ShaDowBurn, finiti rispettivamente in casa (Charge ed Eternal) – è arrivata l’unica novità per la stagione 2: il support statunitense Elk, direttamente dalla Fusion University.

Toronto Defiant (nuovo franchise)
[TANK] Yakpung
[DPS] Ivy, Stellar, Asher
[FLEX] envy
[SUP] Neko, Aid, RoKy

Per il team canadese, sotto il controllo degli Splyce, gareggeranno solamente giocatori coreani, in arrivo sia dai Contenders che dagli altri franchise della lega (Uprising e Gladiators).

Washington Justice (nuovo franchise)
[TANK] Janus, SanSam
[DPS] Ado, Corey, Stratus,
[FLEX] –
[SUP] Gido, Fahzix, Hyeong

Sarà un mix di giocatori statunitensi e coreani, invece, a guidare i neonati Justice. Tra di essi Ado (ex Dragons), Janus (ex NYXL) e Gido (ex Dynasty).

 

Pacific Division

Chengdu Hunters (nuovo franchise)
[TANK] Ameng, Elsa, LateYoung
[DPS] JinMu, YangXiaoLong, BaconJack
[FLEX] –
[SUP] Kyo, Yveltal, Garry

Quello dei cinesi Hunters sarà probabilmente il roster con minor esperienza in campo internazionale e di livello Premier. Grande curiosità ruota attorno al ritorno su Overwatch di YangXiaoLong e Baconjack, entrambi assenti dalla scena dal 2017 e impegnati su PUBG.

Dallas Fuel (2018: 10° posto)
[TANK] OGE
[DPS] EFFECT, aKm
[FLEX] rCk, Mickie, Taimou, ZachaREEE
[SUP] HarryHook, unKOE, Closer

Dopo una stagione decisamente tormentata, i Fuel hanno optato per alcuni sostanziali cambiamenti. Closer (ex Spitfire) ricoprirà il posto vacante lasciato da chipshajen, mentre rCk e ZachaREEE affiancheranno Mickie e Taimou come flex. L’ex tank Cocco, invece, si sposterà nel ruolo di assistente coach.

Guangzhou Charge (nuovo franchise)
[TANK] Rio
[DPS] Kyb, nero, Eileen, Happy,
[FLEX] HOTBA
[SUP] Chara, WonJaeLee, Shu, OnlyWish

Per i Charge, il rischio di incappare in grandi problemi di comunicazione dovuti alle diverse nazionalità dei giocatori (di cui ben 4 coreani provenienti dai Meta Bellum) sarà elevato. Nonostante questo, il roster di Guangzhou vanta specialisti del calibro di Eileen, star degli LGD Gaming e della nazionale cinese del 2017.

Hangzhou Spark (nuovo franchise)
[TANK] guxue, NoSmite, Adora
[DPS] GodsB, Bazzi, Krystal
[FLEX] Ria
[SUP] BeBe

Guxue e Krystal saranno gli unici due rappresentanti cinesi degli Sparks. L’organizzazione ha infatti pescato principalmente nel mercato coreano, in particolare in casa X6-Gaming, squadra impegnata prima nell’APEX e poi nei Contenders casalinghi.

Los Angeles Gladiators (2018: playoff – 5°/6° posto)
[TANK] rOar, Panker
[DPS] Surefour, Hydration, Decay
[FLEX] Bischu, Void
[SUP] Shaz, BigGoose, Ripa

Con la perdita di due DPS e due tank, i Gladiators esordiranno in questa seconda stagione con almeno un rinforzo in ogni ruolo: Decay e rOar dai KongDoo Panthera, Ripa dai Gigantti e Panker.

Los Angeles Valiant (2018: playoff – 3°/4° posto)
[TANK] Fate, SPACE, KuKi
[DPS] Agilities, Bunny, KSF
[FLEX] –
[SUP] KariV, Custa, Izayaki

Nonostante la perdita di SoOn e Finnsi, i Valiant non hanno cercato sostituti da infilare nei reparti offensivi. L’unico acquisto è stato, invece, il tank KuKi, proveniente dai Dynasty.

San Francisco Shock (2018: 9° posto)
[TANK] super, smurf
[DPS] babybay, sinatraa, Architect, Striker, Rascal
[FLEX] ChoiHyoBin, Nevix
[SUP] sleepy, moth, Viol2t

Dopo le disavventure del 2108, il coreano Rascal ha deciso di riprovarci. Saranno proprio gli Shock ad accoglierlo, assieme a Striker (ex Boston Uprising), smurf (ex GG Esports Academy) e Viol2t (ex O2 Ardenot).

Seoul Dynasty (2018: 8° posto)
[TANK] Fissure, Marve1
[DPS] Fleta, Munchkin, FITS
[FLEX] zunba, ryujehong, Michelle
[SUP] Jesce, tobi

Dopo aver disatteso le aspettative di molti fan, i Dynasty si preparano ad affrontare la seconda stagione della OWL con più di un innesto. Tra i nuovi arrivati spicca senza dubbio Fissure, che dopo aver abbandonato gli Spitfire ed essere approdato ai Gladiators ha deciso di ritornare in un team completamente sud coreano.

Shanghai Dragons (2018: 12° posto)
[TANK] Fearless, Geguri
[DPS] Diya, diem, YOUNGJIN, DDing
[FLEX] GuardiaN
[SUP] Luffy, CoMa

L’attenzione dei fan di Overwatch sarà, inevitabilmente, concentrata su di loro. La strada per risollevare l’onore di Shanghai dopo lo 0-40 della scorsa stagione, tuttavia, parte in salita per i poveri Dragons: la squadra dovrà fare a meno del main tank Fearless per le prime settimane di campionato, assente per problemi di salute.

Vancouver Titans (nuovo franchise)
[TANK] Bumper
[DPS] Haskal, Hooreg, Stitch,
[FLEX] SeoMinSoo, JJANU
[SUP] Rapel, SLIME, Twilight

Il team della British Columbia non sarà da sottovalutare. La formazione, infatti, non è altro che quella dei RunAway, veterani dell’ex circuito coreano APEX, ora trasformatosi in Contenders. Da tenere d’occhio saranno in particolare i due giovani DPS Haksal e Stitch, così come i veterani Bumper e Jjanu.

Non solo Twitch

La Overwatch League season 2 comincerà ufficialmente questa notte all’una. Ad aprire le danze saranno le finaliste della scorsa edizione, London Spitfire e Philadelphia Fusion, che proporranno un rematch del gran finale disputato a New York.

Naturalmente, sarà possibile guardare l’intero campionato in streaming su Twitch – che offrirà nuovamente un All-Access Pass al prezzo di 15 dollari – in sei lingue diverse, ma non solo. La stagione regolare negli Stati Uniti sarà fruibile per intero anche su ESPN, mentre Disney XD trasmetterà tre match alla settimana. La ABC, invece, manderà in onda semifinali e finali degli Stage 1 e 2, così come gli All-Star. Anche il Vecchio Continente punterà alla TV: il canale tedesco pay-per-view ESports1 (costola di Sport1) trasmetterà infatti sia la OWL che la futura World Cup in Germania, Austria e Svizzera per i prossimi due anni. Che sia un primo modo per sondare il terreno in vista delle espansioni della stagione 3?

Molti dei talent presenti in loco nella stagione inaugurale torneranno anche quest’anno, accanto ad alcuni volti “nuovi”. Al desk si alterneranno Chris Puckett, Malik Forté, Josh ‘Sideshow’ Wilkinson, Brennon ‘Bren’ Hook e Soe ‘Soembie’ Gschwind. A raccontare i match azione per azione ci saranno Christopher ‘Montecristo’ Mykles, Erik ‘DoA’ Lonnquist, Mitch ‘Uber’ Leslie, Matt ‘Mr X’ Morello, Auguste ‘Semmler’ Massonnat, Robert ‘Hexagrams’ Kirkbride, Wolf Schröder e Seth ‘Achilios’ King. Infine, a occuparsi delle interviste pre e post partita saranno Mica Burton, Danny Lim (interprete coreano) ed Emily Tang (interprete cinese).

Altre info su Erica Mura

Adora i videogiochi perché ama immergersi nelle atmosfere magiche di qualsiasi mondo fantasy - da Lordran a Runeterra, da Atreia alla Sardegna. Dal cibo, sua altra grande passione, ha portato all'interno delle sue esperienze videoludiche la predilezione per il sale.

Controlla anche

next spring 2019

Next Spring 2019 – Cina contro Corea sul palco di Shanghai

Non solo League of Legends e Starcraft, anche il Next Spring 2019 ha regalato un …