Home / News / La giustizia di PUBG squalifica altri 10 giocatori professionisti
pubg squalifica

La giustizia di PUBG squalifica altri 10 giocatori professionisti

Continua la politica del pugno di ferro avviata lo scorso anno in vista delle Pro League. Con un comunicato, PUBG squalifica altri giocatori dai due ai tre anni, che si vanno ad aggiungere agli altri 20 espulsi nei scorsi giorni.
Tale lista comprende:

  • Avalon (NightWolf Korea)
  • Smitty (Team Secret)
  • Papaya (ex Player One Esports)
  • Cabecao
  • TEXQS (ex Pittsburgh Knights)
  • S1D (Red Diamonds)
  • Swalker (eSuba)
  • zuppaa (eSuba)
  • Houwlow (Sans domicile fixe)
  • sezk0 (Sans domicile fixe)
  • THZ (Sans domicile fixe)
  • Steph (Sans domicile fixe)

Le sanzioni sono state emesse dopo le indagini condotte durante le qualifiche delle Pro League Nord Americane. Nella maggior parte dei casi, la condanna è arrivata a causa di utilizzo di software di terze parti non autorizzato.
A esser puniti sono stati anche i team. In particolar modo, per i Sans domicile fixe è arrivata la revolca del loro posto all’interno del circuito.

Commenti

Altre info su Giuseppe Bortone

Nato in terra di lavoro (fiero di essere terraiuolo! ) cresciuto a pane, arcade e i programmi della Gialappa's (e ancora oggi li seguo) Nel corso degli anni una nuova passione è entrata nel suo percorso , la musica russa ( e non chiedete il perchè)

Controlla anche

PG Nats Spring 2019

Sparks e Morning Stars finaliste dei PG Nats Spring 2019

Finale inedita quella che si disputerà il prossimo 7 Aprile al teatro Ciak di Milano. …