Home / MOBA / Dota 2 / WESG 2018 – Dota 2 : Virtus… Russia

WESG 2018 – Dota 2 : Virtus… Russia

Tra i tornei presenti all’interno delle WESG, quello di Dota 2 rappresenta l’obiettivo principale dei team provenienti dalla Cina, patria del MOBA made in Valve.
Rispetto a StarCraft II e CS:GO, il torneo ha visto una partecipazione appena superiore: 30 team suddivisi in 6 gironi.

Prime fasi

Le prime due fasi sono state dedicate ai gironi di qualificazione. Qui i pronostici degli addetti ai lavori vengono bruciati dall’eliminazione degli EHOME.
Il team cinese, considerato una dei favoriti alla vigilia, esce di scena nella seconda parte dei group stage. Fatali sono il pareggio nel derby contro i Keen Gaming e la sconfitta a sorpresa, per 2-0, contro i brasiliani SG e-sports.
Questi ultimi, con 7 punti, accedono come prima in classifica ai quarti di finale. Capolista nei restanti gironi, invece, il Team Hellas (gruppo A), il terzo team cinese Rock.Y (girone C) e i brasiliani Pain Gaming (gruppo D).

Quarti di finale

La corsa degli SG termina dinanzi a un muro chiamato Team Russia – o meglio, dai 4/5 dei Virtus.pro con l’aggiunta di ILTW dei Effect al posto dell’ucraino No[o]ne. Un 2-0 secco, senza possibilità d’appello, con RAMZES666 autentico mattatore del match con un K/D/A pari a 11.5.

Più equilibrati invece gli altri dei quarti di finale, tutti conclusi col punteggio di 2-1 a favore del Team Hellas (vs Ultima.Thule), dei Pain Gaming (sui Keen Gaming) e dei Rock.Y (sui Fire Dragon).

Semifinali

Il panzer russo continua la sua strada a suon di 2-0. A cadere sotto i colpi di Ramzes e compagni è il team Hellas, che nulla può contro le folate offensive dei rossoblu.
Più incerta è invece la sfida tra i Pain Gaming e i Rock.Y. Il match si concentra nella sfida tra il cinese Gintoki e il brasiliano hFn. Tra il Mid e il Solo Carrier a prevalere è stato il carioca, dapprima limitando le offensive dell’asiatico nel primo e nel secondo game e poi imponendosi nel terzo e decisivo incontro, regalando ai brasiliani il pass per la finale.

Finale

Team Russia contro Pian Gaming si può riassumere nel faccia a faccia tra RAMZES666 e hFn. I due sono stati gli autentici mattatori delle fasi finali del WESG.
L’incontro non ha un vero padrone fino al terzo game, dove il Troll Warder del russo spezza qualsiasi difesa brasiliana e conduce il team Russia alla vittoria in terra cinese.


Per i Virtus.pro/Team Russia si tratta della terza vittoria stagionale dopo le affermazioni a Katowice e Bucarest.

Terzo posto invece per il Team Hellas: la mix greca batte agevolmente in poco più di un’ora i Rock.Y col punteggio di 2-0.

 

Commenti

Altre info su Giuseppe Bortone

Nato in terra di lavoro (fiero di essere terraiuolo! ) cresciuto a pane, arcade e i programmi della Gialappa's (e ancora oggi li seguo) Nel corso degli anni una nuova passione è entrata nel suo percorso , la musica russa ( e non chiedete il perchè)

Controlla anche

Rainbow Six Pro League Season 8

I G2 Esports vincono le finali della Rainbow Six Pro League Season 8

Lo scorso fine settimana ha regalato davvero tante emozioni. Ora che siamo quasi giunti alla …