Home / News / Finita la fase Play In Knockouts: i Fnatic ed i Cloud9 catapultati verso la Group Stage

Finita la fase Play In Knockouts: i Fnatic ed i Cloud9 catapultati verso la Group Stage

Finita oggi la Play In Knockouts del League of Legends World Championship 2017: ben 8 squadre (tra cui anche i nostri Fnatic) si sono giocate il posto tra i “big” del panorama mondiale, ma solo 4 di loro ne sono uscite vincitrici.

Risultati dei match

Fnatic, Cloud9 e Team WE superano la fase alla velocità della luce, con tre vittorie consecutive nella Best of Five, mentre i 1907 Fenerbahçe Espor passano il turno con uno score di 3\1 contro il Team oNe Esports. I match in sostanza sono finiti come da pronostico, e poco hanno potuto fare le squadre “underdog” per evitare il biglietto di sola andata per le proprie regioni di provenienza.

 

I Fnatic ed i Cloud9 avanzano a testa alta

 

Due giocatori (e due team) molto diversi.

I Cloud9 hanno affrontato i Lyon Gaming in dei match che contrapponevano due stili di gioco diversi: il team latino-americano tende a prendere vantaggio grazie a ottime giocate in laning phase dei singoli giocatori, mentre i Cloud9 sono una squadra che in genere preferisce giocare in maniera più bilanciata. Le giocate aggressive dei Lyon Gaming non hanno potuto nulla contro una squadra che oltre alla skill dei giocatori singoli ha anche dalla sua molta esperienza ed una coordinazione perfetta, infatti finita la laning phase i Cloud9 hanno iniziato a dominare i loro avversari. Nonostante la seconda partita abbia avuto un inizio disastroso, la squadra nord-americana è riuscita a ribaltarne l’esito in un’epopea di 61 minuti, dimostrando quanto il team sia capace di giocare anche in svantaggio.

 

 

 

Caps, dopo la brutta partita contro gli Young Generation, si è fatto subito perdonare.

La vera star dei Fnatic nel match contro gli Hong Kong Attitude è stata senza dubbio Caps. Il team asiatico le ha provate davvero tutte per ostacolarlo: pick aggressivi sulla sua Cassiopeia (Kassadin e Jayce), ban mirati e attenzione sulla midlane da parte del jungler. Non è stato abbastanza, ed il midlaner europeo è riuscito ad avere una performance semplicemente fantastica soprattutto nell’ultima partita, quella che doveva essere la peggiore per lui tra l’altro (4 ban mirati con tanto di match-up sfavorevole in midlane). Caps ci ha ricordato a tutti che non è solo per Rekkles che la squadra è riuscita ad arrivare così in alto.

 

 

Il Metagame

Con le partite giocate fino ad ora è stato possibile stilare i primi grafici di pick\ban, e questi sono i personaggi più contesi di questo mondiale. Si può dire in tutta tranquillità che siamo in un metagame tank, abbiamo infatti visto il ritorno di ADC con un buon DPS o con buone capacità di kite ed i personaggi di supporto più in voga sono quelli capaci di effettuare un buon peel (e c’entra anche il fatto che l’Ardent Censer sia un oggetto molto forte).

I nerf mirati a colpire i midlaner più utilizzati delle LCS nella patch 7.16 sembrano non essere stati abbastanza, dato che a parte piccole aperture stiamo vedendo sostanzialmente gli stessi pick di qualche mese fa: Syndra, Taliyah, Corki, CassiopeiaOrianna e Leblanc rimangono i personaggi più utilizzati nella corsia centrale.

 

La prossima fase

I mondiali entrano nel vivo: la Group Stage inizierà il 5 Ottobre, alle 5 del mattino. Vedremo giocare fin da subito i G2 Esports ed i Fnatic, mentre per vedere i Misfits all’opera bisognerà attendere la seconda giornata. La partita tra SKT e Cloud9 sarà sicuramente da non perdere, essendo entrambe due squadre fortissime ed esperte dell’ambiente internazionale.

Se ve li foste persi, potete trovare qui tutti i recap delle fasi preliminari del League of Legends World Championship 2017, che oggi sono terminate. Restate sintonizzati su TGM per ulteriori aggiornamenti!

 

 

Commenti

Altre info su Antonino Geloso

Originariamente comandante e referente presso il grande impero del Signore Galattico Freezer, nel Marzo 1990 prende parte ad una campagna militare sul Pianeta Namek dall'esito disastroso che lo costringe a ritirarsi a vita privata sul pianeta Terra, dove intraprenderà dei modesti studi umanistici con l'aspirazione di diventare insegnante. Nel tempo libero si diletta tra diversi titoli videoludici, tra cui figurano League of Legends, Pokémon, Hearthstone e Grindr.

Controlla anche

LEC 2019

LEC 2019: ecco i team della nuova stagione europea di LoL

Il Rostermania è appena iniziata e in casa Riot Games si inizia a fare sul …