Home / FPS / Finale OGN APEX Season 3: il trono dei Lunatic-Hai resiste all’ultimo assalto

Finale OGN APEX Season 3: il trono dei Lunatic-Hai resiste all’ultimo assalto

Mentre la World Cup si gode il meritato riposo dopo il Sydney Qualifier, il mondo competitivo di Overwatch non si ferma.  L’attesissima finale OGN APEX Season 3 si è conclusa questo pomeriggio, dopo ben 4 ore e mezza di diretta su OGN_ow e OGNglobal, con l’incoronazione dei suoi “nuovi” campioni: i Lunatic-Hai.

Finale OGN APEX Season 3

Ad ospitare la fase conclusiva del campionato più spettacolare e di alto livello al mondo è stata quest’anno Busan. La produzione di OnGameNet è stata, come al solito, impeccabile e degna di un così grande evento. La regia ha offerto uno spettacolo di ottima qualità ai migliaia di fan divisi sue canali Twitch e ai fortunati presenti, merito anche della splendida location a fare da sfondo: l’imponente Lotte Town Tower. E il match non ha tradito le aspettative.

Con ben 2 mappe terminate in tiebreaker, l’ultima Best of 7 del torneo è finita con un risicatissimo 5-3 per Miro e compagni. Niente da fare, dunque, per gli sfidanti KongDoo Panthera, arrivati a fine corsa con l’intenzione di conquistare il trono più ambito dai giocatori professionisti di Overwatch.

Un cammino difficile

Guidati dall’MVP della stagione Ryujehong, i Lunatic-Hai hanno conquistato il loro secondo titolo consecutivo, dopo quello di aprile contro i RunAway. Raggiungere nuovamente la cima non è stata però una passeggiata.

Il livello della competizione si è alzato di settimana in settimana, rendendo la scalata dei campioni in carica molto più incerta. La finale OGN APEX Season 3, in particolare, è stata combattutissima. I KongDoo Panthera hanno dimostrato più volte di essere dei più che degni avversari, andando in vantaggio nella serie per ben 3 volte. Nonostante le ottime performance tuttavia, la solidità e lo spirito di adattamento dei LH è sempre riemerso nella mappa successiva, permettendo loro di portare avanti l’incontro fino all’ultimo set.

  1. Nepal: KongDoo Panthera 2 – 0 Lunatic-Hai
  2. Eichenwalde: Lunatic-Hai 3 – 2 KongDoo Panthera
  3. Temple of Anubis/Lijiang Tower: KongDoo Panthera 2 – 0 Lunatic-Hai
  4. Gibraltar: Lunatic-Hai 3 – 2 KongDoo Panthera
  5. Volskaya Industries/Lijiang Tower: KongDoo Panthera 2 – 0 Lunatic-Hai
  6. Dorado: Lunatic-Hai 3 – 2 KongDoo Panthera
  7. Numbani: Lunatic-Hai 3 – 2 KongDoo Panthera

Finale OGN APEX Season 3

I campioni in carica hanno dimostrato ancora una volta di saper far fronte alle difficoltà incontrate lungo il cammino, tra tutte l’assenza di Whoru e del suo Genji. Proprio il suo giovane sostituto Gido, infatti, si è guadagnato il premio MVP della finale, dando prova di una splendida intesa sia con i tank Miro e Zunba che con il support Tobi.

Quest’ultimo ha saputo mantenere salde le redini della cura in più di un’occasione, mentre Ryujehong dava manforte al reparto offensivo di Esca e Gido attraverso l’uso tutt’altro che sporadico di Soldier 76, Mei e persino Reaper.

In questo modo, i Lunatic-Hai si sono aggiudicati l’ultimo e decisivo set su Numbani. Con le lacrime agli occhi (e senza scarpe!), hanno così potuto sollevare nuovamente la coppa OGN APEX per la seconda stagione consecutiva.

Più di una semplice finale

La finale OGN APEX Season 3 appena conclusa è stata probabilmente una delle più belle serie mai giocate competitivamente su Overwatch. Con ben 16 eroi giocati su 8 mappe complessive, il timore degli spettatori di ritrovarsi davanti 3/4 ore di mirror match dive è svanito quasi immediatamente.

L’abilità di Rascal e compagni di mettere continuamente sotto pressione i talenti dei Lunatic-Hai stata poi la ciliegina sulla torta che ha reso questo ultimo match di stagione uno spettacolo imperdibile (recuperabile in 4 parti sul canale YouTube OGN).

finale OGN APEX Season 3

Per la OGN APEX è arrivato il momento delle vacanze; la Stagione 4 comincerà tra qualche settimana, per la prima volta senza alcuna squadra straniera.

Continua invece l’impegno competitivo per i 6 giocatori coreani della nazionale. Il loro appuntamento con la fase a gironi del mondiale si avvicina. Riusciranno Ryujehong, Tobi e Zunba a trascinare i propri compagni alla vittoria e a sollevare un altro trofeo?

Commenti

Altre info su Erica Mura

Dopo aver terminato i suoi studi in giornalismo continua a stare ore a giocare al PC, ma con meno sensi di colpa. Adora i videogame perché ama immergersi nelle atmosfere magiche di qualsiasi mondo fantasy - da Lordran a Runeterra, da Atreia alla Sardegna. Dal cibo, sua altra grande passione, ha portato all'interno delle sue esperienze videoludiche la predilezione per il sale.

Controlla anche

Six Major Paris 2018

Six Major Paris 2018: G2 Esports inarrestabili

Mentre la formazione di Call of Duty vinceva il mondiale a Columbus, altri portabandiera degli …