Home / CGC / Viaggio a Un’Goro: le nuove carte del live stream

Viaggio a Un’Goro: le nuove carte del live stream

Come già annunciato nel precedente articolo, il membro del team di Hearthstone Peter Whalen e lo streamer Day[9] venerdì sera hanno dato inizio al loro Viaggio a Un’Goro.

Senza tante chiacchere si è subito passati al piatto forte: le nuove carte che ora andremo ad analizzare.

Explore Un’Goro

L’esplorazione è iniziata un po’ come uno scherzo. Quando la community si lamentava delle carte con effetti troppo casuali, ecco che la prima ad essere rivelata nel live stream fa proprio un effetto completamente casuale.

Explore Un’Goro sostituisce tutte le carte del mazzo con una carta magia a costo 1 con l’effetto: “fai Discover di una carta”.

Essa può essere una qualsiasi dalla collezione di carte di Hearthstone. Whalen, infatti si fa un po’ beffa dei giocatori competitivi con questa carta, ma poi passa a proporre carte più invitanti.

Tortollan Shellraiser

Tortollan Shellraiser è una nuova carta comune del Priest con un corpo davvero solido e un effetto non da meno.

Oltre ad avere Taunt, il Tortollan ha pure un discreto effetto di Deathrattle che fornisce +1/+1 ad un servitore amico casuale.

L’effetto post-morte, oltre a dare un vantaggio in campo, offre un ulteriore incentivo ad utilizzare la Quest del Priest Awaken the Makers.

Lakkari Sacrifice

Lakkari Sacrifice è la seconda Quest ad essere rivelata e appartiene alla classe del Warlock.

Questa volta la missione è quella di scartare 6 carte, una meccanica molto familiare al Warlock e che è riuscita a rendere viabile, solo dopo l’uscita della carta Malchezaar’s Imp dell’avventura One Night in Karazhan.

Portando a termine la missione, si otterrà la carta magia “Nether Portal” che, a costo 5, evocherà un portale che andrà ad occupare lo spazio di un servitore sul proprio campo e alla fine di ogni turno evocherà ai suoi lati 2 Imp 3/2.

Meccanica alquanto interessante quanto potente. Già molti giocatori non vedono l’ora di testare questa nuova Quest.

Lakkari Felhound

Lakkari Felhound è il primo servitore del Warlock ad essere rivelato.

Un corpo massiccio per il suo costo e il suo Battlecry permette di proseguire con la Quest di classe.

Inoltre, potrebbe lasciare intendere un possibile orientamento verso il mid-range per il famoso Zoolock.

Arcanologist

La comune del Mage che va ad interagire con i Secret, facendone pescare uno dal mazzo, è Arcanologist.

La domanda nasce spontanea: riuscirà il team di Hearthstone a spingere il Secret Mage dopo questa espansione?

Questa versione più debole del Mad Scientist sembra andare nella direzione giusta! Non rimane che attendere le restanti carte del Mage.

Elise the Trailblazer

La prima leggendaria neutra ad essere rivelata è la leader dei piccoli esploratori e una nostra vecchia conoscenza: Elise the Trailblazer.

Questa leggendaria mischierà, con il suo Battlecry, un pacchetto di Journey to Un’Goro nel mazzo del giocatore.

Quest’ultimo viene posto sotto forma di carta magia a costo 2 con l’effetto di dare nella propria mano, 5 carte provenienti dall’espansione di Un’Goro.

Le carte ottenute in questa maniera non hanno limitazioni di classe come la meccanica Discover e Whalen ha voluto specificare che Elise porta molta fortuna al suo proprietario e gli garantisce sempre una carta epica e un’alta percentuale di trovare anche una carta leggendaria.

Golakka Crawler

Introdotta “casualmente” poco prima del completamento dell’espansione, il Golakka Crawler si occuperà di divorare un servitore facente parte della tribù dei Pirate per potenziarsi.

Una sorta di fratello maggiore dell’Hungry Crab facente parte del Set Classico, ma con gusti diversi.

Tar Creeper

Un nuovo Elemental viene rivelato e questa volta mostra una meccanica unica, ma che tanti giocatori stavano aspettando.

Il Tar Creeper infatti, diventerà un Sen’jin Shieldmasta durante il turno del vostro avversario permettendo una difesa migliore ad un basso costo.

Questa sembra essere la conferma che Hearthstone cercherà di orientarsi ad uno stile più difensivo in questa nuova espansione.

Dinosize

Questa curiosa magia epica del Paladin ha scatenato molte discussioni.

Molti giocatori affermano che ha del potenziale essendo, in poche parole, una possibile Pyroblast pre-nerf bloccabile dai Taunt.

Non rimane che attendere se ci saranno altre carte che promuoveranno l’utilizzo di questa.

Sherazin, Corpse Flower

La leggendaria del Rogue è questo fiore letale dall’effetto unico (per il momento).

Sherazin, Corpse Flower punta a implementare una sorta di “cimitero”, meccanica presente in molti giochi di carte.

Il suo Deathrattle, infatti, lo fa andare in modalità “Seed”, una carta che non interagisce con il gioco, ma che occupa lo spazio di un servitore.

Questo Sherazin, Seed però, ha l’effetto di ritornare nella precedente forma, una volta che il suo possessore avrà giocato almeno 4 carte nello stesso turno.

Il corpo è un po’ scarso, ma la meccanica sicuramente ha intrigato tantissimi giocatori e spera di vederla ancora.

Swamp King Dred

L’ultima carta ad essere rivelata è il servitore leggendario della classe dell’Hunter: Swamp King Dred.

Anche questa introduce una meccanica unica che è quella di attaccare i servitori dell’avversario nell’istante in cui li evoca.

Forse è per questo che è stata introdotta la meccanica Adapt e fra le selezionabili c’è anche Poisonus?

Con quest’ultima carta si conclude la prima avventura nel cratere di Un’Goro, ma nei prossimi giorni ci saranno altre numerose rivelazioni e noi non vediamo l’ora di mostrarvele!

Commenti

Altre info su Andrea Capone

Appassionato sin da piccolo di videogiochi e giochi di carte, si ritrova ora a scrivere di videogiochi di carte! I giochi di riflessione sono la sua passione e vorrebbe crearne uno in futuro!

Controlla anche

LEC 2019

LEC 2019: ecco i team della nuova stagione europea di LoL

Il Rostermania è appena iniziata e in casa Riot Games si inizia a fare sul …