Home / Shooters / CS:GO / CS:GO Weekend: Tra New York e Il Dreamhack Open
New

CS:GO Weekend: Tra New York e Il Dreamhack Open

Un fine settimana ricco per i cultori di CS:GO con due eventi presenti all’interno del menu del titolo Valve.
Le IEM Season XV concludono il ciclo dedicato a New York con lo stage a cui erano presenti le formazioni dell’area CIS.
In questo contesto, le attese della vigilia erano rivolte ai Natus Vincere, la formazione ucraina era reduce dalla buona prestazione all’interno delle ESL Pro League Season 12 europee.
Una sensazione che purtroppo non è divenuta una concreta realtà a causa del solo quarto posto ottenuto dalla formazione ucraina.

Tutto ciò dovuto alla sconfitta, seppur con parziali di misura, contro i Virtus.pro, risorti dopo un lungo periodo di stasi.
Il roster russo/kazako ottiene la prima finale in un torneo di caratura internazionale dopo una lunga assenza durata più di un anno. (V4 Esports Festival 2019 n.d.a)
Ad affrontare gli orsi bianchi vi era la seconda sorpresa in questa contesto ossia i bielorussi Nemiga Gaming.
Il roster della Bielorussia ottiene l’accesso alle finali attraverso un doppio 16-12 imposto al Team Spirit.

L’ultimo atto dell’IEM New York CIS Stage è stata una sfida a senso unico, condotto attraverso un duplice binario.
Meticolosi e guardinghi su Mirage e Inferno, devastanti ed impetuosi su Dust 2, con queste caratteristiche, i Virtus.pro ottengono quell’ambito successo.
Un 3-0 figlio di una solita prestazione di squadra, chiusa con il solo SANJI ad aver un K/D negativo (-1).
Una vittoria che può essere il segnale di quel nuovo corso che i Virtus.Pro hanno iniziato a percorrere lo scorso anno.

Un Dreamhack per le finali

Dalla New York dedicata ai tema CIS al Dreamhack Open Fall per le altre formazioni del vecchio continente.
Tale rassegna rappresenta un step importante visto che al vincitore andrà un biglietto per le finali delle IEM.
Pass in cui le migliori formazioni si sono presentate ai nastri di partenza per poter ottenere tale privilegio.
Una corsa in cui una conferma e un outsider giungono all’ultimo atto di tale rassegna.
Vitality ed Heroic arrivano all’ultimo chilometro seguendo strade diverse, i francesi vincendo il Winner Bracket.
I danesi, invece, attraverso il Lossers Bracket dove hanno eliminato formazioni del calibro di Ninjas in Pijamas e Astralis.

Ultimo atto dell’Open Fall in cui le forze messe in campo portato ad un sostanziale equilibrio, rotto solo al quinto set.
La decisiva Mirage ha sancito le sorti della contesa dove la maggior fame di vittoria degli Heroic è stato un fattore dominante.
Un 16-7 in cui la prima parte, chiusa per 10-5, ha permesso al team danese d’amministrare i restanti round e portarsi a casa il secondo alloro europeo consecutivo.

Altre info su Giuseppe Bortone

Nato in terra di lavoro (fiero di essere terraiuolo! ) cresciuto a pane, arcade e i programmi della Gialappa's (e ancora oggi li seguo) Nel corso degli anni una nuova passione è entrata nel suo percorso , la musica russa ( e non chiedete il perchè)

Controlla anche

PUBG

PUBG Continental Series 3: Distaccarsi dalla versione mobile

L’universo competitivo di PUBG sta vivendo ore frenetiche in questo periodo grazie al grosso impatto …