Home / MOBA / Dota 2 / MDL Disneyland Paris Major: un segreto tra le favole
Disneyland Paris Major

MDL Disneyland Paris Major: un segreto tra le favole

Uno degli eventi più attesi è finalmente arrivato. L’MDL Disneyland Paris Major non è soltanto il quarto Major stagionale del MOBA Valve, ma anche il debutto della location di casa Disney nel suo universo videoludico.
La rassegna parigina non ha offerto soprese particolari nelle prime fasi sino all’arrivo degli scontri a eliminazione diretta. I primi a cadere sono stati i Virtus.pro; i leader del Dota Pro Cirtcuit escono di scena al settimo posto con le due sconfitte subite contro OG e PSG.LGD.

Se per Solo e compagni l’MDL può essere considerato come un’incidente di percorso, altrettanto non si può dire per gli OG. I campioni del mondo hanno portato a casa un buon quinto posto ma ciò non è bastato per ottenere i punti necessari per la qualificazione diretta al The International.
Chi invece non perde colpi è il Team Secret. Puppey e compagni hanno conquistato la terza finale stagionale in un Major, diventando dei seri candidati per la vittoria in quel di Shanghai.
Ad affrontare gli europei nell’ultimo atto è stato il Team Liquid, che ha ottenuto la seconda finale consecutiva in un evento MDL dopo quella di Macao.

Scontro fra titani

La finale dell’MDL Disneyland Paris Major può rientrare all’interno della categoria dei match più belli di questa stagione. Quattro game al cardiopalma in cui le azioni dei due team hanno esaltato il pubblico presente in arena.
Al vantaggio iniziale dei Liquid, i Secret hanno risposto con una reazione veemente. I bianconeri sono riusciti dapprima a pareggiare il conto e poi a sfiancare e distruggere le resistenze nemiche e raggiungere la vittoria per 3-1.
Protagonista assoluto del match è stato il polacco Nisha, salito in cattedra nel terzo e quarto set.

La Corsa verso Shanghai

Il risultato di Parigi ha fornito la matematica certezza di essere in Cina ad agosto per altri quattro team. Liquid, Ninjas in Pijamas, PSG LGD e Fnatic si aggiungono alla lista delle formazioni che hanno raggiunto l’obiettivo qualificazione.
Solo due eventi in programma e 15.500 punti da distribuire. In classifica, nell’arco di 590.40 punti vi sono 5 squadre in lotta per gli ultimi quattro posti disponibili, situati a quota 2041. Essi saranno raggiungibili soltanto attraverso la qualificazione allo Starladder Ukraine Minor e all’EPICENTER 2019 di Mosca, ultimo Major della stagione.

Altre info su Giuseppe Bortone

Nato in terra di lavoro (fiero di essere terraiuolo! ) cresciuto a pane, arcade e i programmi della Gialappa's (e ancora oggi li seguo) Nel corso degli anni una nuova passione è entrata nel suo percorso , la musica russa ( e non chiedete il perchè)

Controlla anche

Contenders Europa

Il cielo è azzurro sopra l’Overwatch Contenders Europa

Era solo questione di tempo ma alla fine l’occasione è arrivata. L’Overwatch Contenders Europa si …