Home / Esport / Valorant Ignition Series Week 5: I due mondi

Valorant Ignition Series Week 5: I due mondi

Le Valorant ignition Series Week 5 rappresenta un continnus della scorsa tornata in cui tra le protagoniste vi era l’ORDER Oceanic Open.
La manifestazione dedicata ai team dell’Oceania, ha subito un posticipo delle fasi cruciali della rassegna a causa d’indagine condotta da Riot Games.
Sotto la lente d’ingrandimento son finito gli EXO Clan dove il sistema anticheat del titolo Riot Games ha segnalato comportamento sospetto da parte di Ethan ‘Crunchy‘ Lake.
L’azione investigativa condotta dal pubblisher non ha riscontrato anomalie ma si era riservata, al termine del torneo di realizzare ulteriore supplemento d’indagini.
EXO che raggiungono l’ultimo atto della rassegna dove, in questo contesto, hanno affrontato il Team Launch.

La pressione e la spada di Damocle del ban sulla loro testa sono stati fattori dei quali di EXO hanno preso parte passivamente alla finale.
Un secco 2-0 permette ai Lauch di portarsi a casa il primo stage dedicato al nuovissimo continente chiudendo la rassegna senza perdere un set.
Un successo netto con un doppio 13-5 su Haven e Ascient che permette a Texta e soci di portarsi a casa i 3.500$ di primo premio.

Lo sguardo in America

Chiusa la parentesi australiana, le Ignition Series Week 5 spostano la loro attenzione sul Nord America.
In questo contesto, 20 formazioni si sono presentate ai nastri di partenza delle PAX Arena Invitational.
Rassegna divenuta una delle piĂą importanti all’interno del circuito per il suo alto montepremi con 10.000$ al vincitore.
Tutti i grossi nomi della scena locale si ritrovati, anche molti provenienti da altri settori come, ad esempio, Mang0.
Il celebre player di Smash si è cimentato, per la prima volta, in un titolo non propriamente nelle sue corde.
Il suo team, chiamato Team Mang0, formato da giocatori di Smash Bros, mostra le evidenti difficoltĂ  contro avversari giĂ  portanti in tale categoria.
Dimostrazione è l’ultimo posto nel girone C, vinto dagli Immortals, con un record di quattro sconfitte e nessun set vinto.

Series Week

Chi invece non ha deluso le aspettative dei vari addetti ai lavori, sono i Sentinels dell’ex giocatore di Overwatch, Sinatraa.
L’MVP della scorsa stagione della Overwatch League, si conferma uno dei migliori performance all’interno della categoria degli FPS.
Dimostrazione è l’ultimo atto della PAX Arena dove le sentinelle hanno affrontato i Cloud9, giĂ  sconfitti nella fase a gironi.
Finale per lunghi versi equilibrata dove il maggior tasso tecnico di Sinatraa e soci è stato il fattore principale della vittoria di questi ultimi.
Il risultato di 3-1 è figlio di infuocate battaglie nelle quattro mappe di gioco dove soltanto l’ultima, Split, è stata la meno combattuta.
Il parziale di 13-7 consente alle Sentinels di debuttare nel migliore dei modi all’interno delle Valorant Ignition Series.

Altre info su Giuseppe Bortone

Nato in terra di lavoro (fiero di essere terraiuolo! ) cresciuto a pane, arcade e i programmi della Gialappa's (e ancora oggi li seguo) Nel corso degli anni una nuova passione è entrata nel suo percorso , la musica russa ( e non chiedete il perchè)

Controlla anche

nazioni

La crescita della IESF: In arrivo altre cinque nazioni

Continua il percorso di crescita e rivoluzione in questo 2020 molto movimentato della IESF. Tra …