Home / MOBA / Dota 2 / The International 11 – I giochi entrano nel vivo
The International 2022

The International 11 – I giochi entrano nel vivo

Il The international 11 entra nel vivo in quel di Singapore, il mondiale di Dota 2 ha deciso il tabellone della fase calda.
Venti le compagini presenti all’interno del Group Stage dove, per quattro di loro, la corsa al titolo è terminata in questo step.
Due gironi da dieci squadre dopo le cronache raccontate mostrano conferme, delusioni e sorprese che hanno caratterizzato i cinque giorni di tale fase.

Le prime arrivano da quelle compagini candidate alla vittoria finale, prima fra tutti i PSG.LGD.
i “parigini” chiudono solo al terzo posto nel girone A, una piazza comunque di sicurezza che permette loro di acquisire uno slot della Upper Bracket.
Primo raggruppamento che registra il primo posto degli Evil Geniuses che chiudono con un record di 7 vittorie e 2 sconfitte.
Geniacci e cinesi che vanno nella parte alta del tabellone assieme a Team Liquid e OG mentre Hokori, Royal Never Give Up ed BOOM Esports partiranno dalle sabbie mobili della Lower Bracket.
Quest’ultimi capaci di ottenere ultimo posto utile dopo un triplice tiebreak contro Soniqs e BetBoom Team.

Girone B

Le altre due arrivano, entrambe, all’interno del girone B e rispondono al nome di Thunder Awaken e Team Spirit.
La compagine peruviana conquista una sorprende terza piazza diventando la prima formazione sudamericana a raggiungere l’Upper Bracket del The International.
Parte alta dove accedono assieme ai Tundra Esports, i quali ottengono la leadership con un record di 5 vittorie e 4 pareggi.
Team Secret e Team Aster completano il quartetto di coloro che conquistano un pass per la zona sopramenzionata.
Lower Bracket che, invece, vede i campioni del mondo in carica dei Spirit, i russo-ucraini pagano una sequenza continua di pareggi.
Sette di essi e un sesto posto che li costringe a passare per le sabbie mobili della parte bassa assieme a Fnatic, Beastcoast ed Entity.
Salutano la competizione, invece, i Talon Esports e i TSM, quest’ultimi chiudono l’avventura in quel di Singapre senza ottenere vittorie.


Il Tabellone

Chiusa la prima fase, il The International 11 si gode qualche giorno di pausa per permettere ai vari team di ricaricare le pile.
Due giorni di stop  e si ritorna sul palcoscenico per l’inizio della fase calda che condurrà le migliori due del lotto a lottare per il titolo mondiale il prossimo 30 Ottobre.
Prime schermaglie che vedono già uno scontro tra due candidate alla vittoria finale ossia PSG.LGD contro Team Secret.

Altre info su Giuseppe Bortone

Nato in terra di lavoro (fiero di essere terraiuolo! ) cresciuto a pane, arcade e i programmi della Gialappa's (e ancora oggi li seguo) Nel corso degli anni una nuova passione è entrata nel suo percorso , la musica russa ( e non chiedete il perchè)

Controlla anche

Championship Pro

eFootball Championship Pro 2023: Preparativi di un nuovo inizio

Il competitivo di eFootball inizia a formare un calendario interessante per quando concerne gli eventi …