Home / Esport / Valorant Champions Tour: Ultima chiamata per Istanbul
Valorant Champions 2022

Valorant Champions Tour: Ultima chiamata per Istanbul

Il Valorant Champions Tour ha scritto un capitolo importante della stagione 2022 con l’assegnazione dei ultimi pass mondiali.
Biglietti per Istanbul che sono stati assegnati attraverso i cinque Last Chance Qualifer presenti in calendario.
Sei lasciapassare di cui due riservati alle compagini del Sud America, una sfida, in questa latitudine, tra Brasile e Resto della Regione.
Una disputa in cui le due fazioni si sono divise le poste dove, a volare in Turchia, sono i KRU Esports e i Furia Esports.
La compagine argentina ottiene l’obbiettivo attraverso la conquista del Winner Bracket, vinto dopo l’agevole affermazione per 3-0 contro i sopracitati Furia.
Brasiliani che si riscattano attraverso la conquista della Lossers Bracket, divenuta di loro proprietà dopo la vittoria nel derby contro gli TBK Esports per 3-0.

Percorso netto che, invece, viene realizzato dagli EDWard Gaming, la compagine cinese è l’assoluta protagonista del qualifier dell’Est Asia.
Nessun set ceduto da parte dei bianconeri, favorito anche dal tabellone in cui non ha dovuto affrontare, ad esempio, i Danwon Kia.
Affermazione che ha come ciliegina sulla torta il 3-0 con cui Life e compagni liquidano agevolmente la pratica On Sla2ers.

Rimanendo in Asia, lo slot dedicato al Sud Est Asiatico è di dominio dei Boom Esports, la compagine indonesiana era considerata una delle favorite in questa latitudine.
I lupi, seppur con qualche grattacapo, riescono a raggiungere l’obiettivo attraverso solide vittorie all’interno della Winner Bracket.
Esempio è l’atto conclusivo in cui il quintetto guidato da blAzeKing sconfigge in finale i connazionali ONIC Esports con un severo 3-1.

In Occidente

Europa e Nord America vedono una sorpresa e una conferma nel nome di coloro che voleranno al mondiale di Istanbul.
La sorpresa risponde al nome degli 100 Thieves, i rossoneri, ottavi in stagione, riescono a compiere una vera impresa, attraversando le sabbie mobili della Lossers Bracket.
Asuna e soci dapprima conquistano la parte bassa del tabellone con la vittoria contro i FaZe Clan per 3.0 per poi battere i favoriti The Guard.
Anche in questo caso, i ladroni impongono il loro ritmo di gioco e chiudono la pratica con un 3-0 senza possibilità d’appello.

La conferma, invece, viene dal vecchio continente e risponde al nome di Team Liquid, i cavallucci mettono in scena una strenua battaglia con le altre favorite della rassegna.
Scontri che terminano nell’ultimo atto in cui i bianco-blu regolano i campioni del mondo in carica dei Gambit, ora rinominati come M3 Champions.
Finale in cui ScreaM e soci partono col piede sbagliato prima di iniziare a carburare ed imporre il proprio ritmo di gioco.
Icebox, Ascent e Breeze diventano terra di conquista dei Liquid che chiudono la pratica con il risultato di 3-1.

Altre info su Giuseppe Bortone

Nato in terra di lavoro (fiero di essere terraiuolo! ) cresciuto a pane, arcade e i programmi della Gialappa's (e ancora oggi li seguo) Nel corso degli anni una nuova passione è entrata nel suo percorso , la musica russa ( e non chiedete il perchè)

Controlla anche

Iron Leg

The Iron Leg 5: Punti per la Top 16

Nuovo appuntamento per il The Iron Leg 2022 la rassegna di tornei di Tekken facenti …