Home / Esport / FIFA Weekend: Dalla Champions all’altro capo del mondo.
Playoff

FIFA Weekend: Dalla Champions all’altro capo del mondo.

Un fine settimana intenso quello andato in scena all’interno del competitivo di FIFA 22 con rassegne in ogni parte del globo terracqueo.
Un weekend che ha avuto il suo clou a Stoccolma dove è stato assegnato il titolo relativo alla costola videoludica della Champions League.
La eChampions League è andata in scena nella capitale svedese come antipasto della sfida tra Liverpool e Real Madrid.
Otto giocatori, arrivati attraverso i vari qualifier, si sono ritrovati per concorrere alla conquista del titolo europeo.
Una corsa che si risolve in un derby a tinte argentine dove due rappresentanti di Buenos Aires sono protagonisti dell’ultimo atto.

Nicolas Villalba del Guild Esports e Mathias Bonanno del Team Heretics hanno dato vita ad una finale combattuta ad armi pari.
Un match risolto solamente con l’ausilio del reset, ottenuto da parte di Bonanno col punteggio di 3-1.
Atto in cui l’ex portacolori del Basilea rompe gli indugi e impone il proprio ritmo di gioco, conquistando la corona europea col punteggio di 7-2.

Dalla Champions colorata d’Argentina al campionato argentino dove, nel weekend, si è conclusa la eLiga Profesional 2022.
Un campionato lungo con tutte le 28 compagini del campionato albiceleste, compreso il River Plate.
I Millionarios, in questa occasione,non hanno sfoggiato stemmi e divisa storica ma sono entrati in scena col nome del barrio dove nasce il Monumental ossia Nunez.
Una lunga sorta che si conclude con una sfida conclusiva che vedeva frapporsi i rappresentanti del San Lorenzo e del Newell’s.
Contesa equilibrata dove solo la lotteria dei rigori ha deciso le sorti del torneo, una roulette che sorride alla formazione rublo-azul.
Un 3-1 con cui SebaLuoni87 sconfigge Correa e porta in quel dell’Almagro il trofeo nazionale.

Aussie Western

Un lungo Giro del Mondo che trova la sua ultima fermata nel nuovissimo continente con la E-League Australia.
La competizione dedicata alla A-League non regala particolari colpi di scena con il favorito della vigilia a conquistare il titolo nazionale.
si tratta di Dylan, il portacolori degli ORDER porta sul gradino più alto del podio il Western Sydney.
Un titolo arrivato dopo una marcia trionfante da parte del rappresentante della compagine del Nuovo Galles del Sud.
Un trionfo culminato con l’ultimo atto in cui Dylan ha sconfitto agevolmente MikeJ del Newcastle Jets col punteggio di 5-2.

 

Altre info su Giuseppe Bortone

Nato in terra di lavoro (fiero di essere terraiuolo! ) cresciuto a pane, arcade e i programmi della Gialappa's (e ancora oggi li seguo) Nel corso degli anni una nuova passione è entrata nel suo percorso , la musica russa ( e non chiedete il perchè)

Controlla anche

Italian Rocket Championship Season

Italian Rocket League Season 8: Decisi i verdetti

Il Rocket League italiano torna in scena con la penultima giornata di campionato dell’Italian Rocket …