Home / Esport / CIN Esports Series 2021/2022: Si chiude la Top 16
Top

CIN Esports Series 2021/2022: Si chiude la Top 16

Ultimo del trittico di appuntamenti della prima fase dei playoff della CIN Esports Series 2021/2022.
Il circuito di Richmond ha chiuso il discorso della Top 16 erogando gli ultimi biglietti per lo step successiva.
Altri sei pass in cui i nomi importanti si godono una sorta di passerella competitiva nella corsa al titolo.
Chi invece, della serie dei grossi protagonisti, deve ancora lottare per accedere a tale step è Marco Iaffaldano.
Il N.97 è settimo nel girone B con un ritardo di 15 punti da Domenico La Barba, ultimo dei qualificati in questo raggruppamento.
La gara per Iaffaldano non inizia nel migliore dei modi dove, in griglia, conquista solo la 25°posizione.
Un posizionamento, seppur modesto, che viene visto in maniera ottimale, vista l’assenza del sopracitato La Barba
Qualifiche che registrano la pole position di Miccolis, il campione di carica batte di soli 5 centesimi il leader della generale Cedrati.

I 200 giri previsti per questa gara iniziano in maniera pacifica dove poco c’è da menzionare nel primo quarto di gara.
Un primo step in cui Miccolis controlla la sua prima posizione mettendo un discreto vantaggio sui primi inseguitori.
Una situazione che si congela al giro 81 dove la caution creata da Bacchi porta una situazione di gruppo compatto è l’inizio della girandola dei pit stop.
Una bandiera gialla importante per le sorti del Girone A visto che il n.73 era il primo degli esclusi.
Ciò permette ad Acquaviva, Hunt e Casiraghi di avere la certezza matematica del posto nelle Top 12.
Il valzer della pit-lane e la relativa ripartenza chiudono la prima parte di gara dove a conquistare la vetta è Fabbri, davanti a Iaffaldano e Ugolotti.

Seconda parte

Gli ultimi 100 giri della gara di Richmond iniziano col freno a mano tirato per via delle varie caution innescate nel primo step.
Una situazione che porta ad un nuovo valzer della pitlane, caratterizzate da continue caution di cui una che porta Cedrati al ritiro.
Un turbinio di fermate e ripartenze che porta a definire una corsa a cinque per la conquista della vittoria, una contesa in cui ad uscire trionfatore è Alessio Fabbri.
Il n.2 sconfigge la resistenza di Iaffaldano e Ugolotti con Beardsley e Belloli la Top 5 con Miccolis solo in nona posizione.

Una seconda posizione che permette a Iaffaldano di conquistare il biglietto per la Top 12, assieme a lui, accedono anche Fioravanti e Mora.
Una Top 12 che inizia con due leader nei rispettivi gironi ossia Bortolotti e Cedrati, i quali hanno un minimo vantaggio su Miccolis e Fabbri.

Altre info su Giuseppe Bortone

Nato in terra di lavoro (fiero di essere terraiuolo! ) cresciuto a pane, arcade e i programmi della Gialappa's (e ancora oggi li seguo) Nel corso degli anni una nuova passione è entrata nel suo percorso , la musica russa ( e non chiedete il perchè)

Controlla anche

Masters

SC2 DH Masters Valencia Qualifier: I primi biglietti

La Road to Valencia continua all’interno del circuito DreamHack Masters di Starcraft 2 dopo il …