Home / Esport / Six Invitational 2022: Sledge Hammer
Invitational 2022

Six Invitational 2022: Sledge Hammer

Quattro formazioni hanno salutato, le restanti sedici ancora in corsa all’interno del Six Invitational 2022.
Una fase playoff in quel di Stoccolma, conclusa ieri sera, con l’assegnazione del Martello di quest’anno.
Una lunga rincorsa caratterizzata anche dagli annunci di casa Ubisoft riguardante la stagione 7 di Rainbow Six: Siege.
Una nuova Season, denominata Demon Veil, con un nuovo operatore (Azami) e di una nuova mappa (Emerald Place).

Annunci e incontri che hanno illuminato lo stage svedese in cui le impressioni viste nella prima fase hanno trovato una nuova conferma.
Semifinali in cui solo i Damwon Kia non erano presenti nella parte alta del tabellone, la compagine coreana retrocede in Lossers dopo la sconfitta contro i Soniqs.
Team asiatico, il quale, saluta la rassegna dopo la seconda caduta, rimeditata al secondo turno di Lossers contro gli Oxygen.
Prima di loro, la corsa al titolo registra l’uscita dei campioni in carica dei Ninjas in Pijamas, i quali vengono sconfitti nel derby brasiliano contro i Mibr.
Made in Brasil che diventano uno dei protagonisti delle fasi conclusive dove la loro corsa termina soltanto nella semifinale Lossers, sconfitti dai Faze Clan.

Nella parte alta del tabellone, il biglietto per la Gran Final viene conquistato dai Team Empire, il quintetto russo sconfigge i TSM  in un match combattuto sino al terzo set.
Americani che, retrocessi nella parte bassa, ottengono il biglietto per l’ultimo atto del mondiale, ciò ottenuto con la vittoria contro i FaZe.

Americani contro russi

Stati Uniti vs Russia, North America contro Europa, l’ultimo atto del Six Invitational 2022 è una contesa tra due potenze del titolo Ubisoft.
Una contesa che diventa in una cruenta battaglia tra i due quintetti, smentendo, in parte, il risultato finale.
Un continuo botta e risposta con la sola Kafè terminata ai round regolamentari, sinomino di un equilibrio tra le parti.
Una situazione che trova il suo punto di svolta su Villa, la mappa italiana è terreno di una furente guerra terminata solo ai supplementari.
Una situazione in cui a sorridere sono i TSM che conquistano le colline toscane col punteggio di 7-9 che regala il punto della vittoria ai bianconeri.
Un 3-1 finale con cui Beaulo e compagni sollevano nel cielo di Stoccolma il loro primo Martello. 

Altre info su Giuseppe Bortone

Nato in terra di lavoro (fiero di essere terraiuolo! ) cresciuto a pane, arcade e i programmi della Gialappa's (e ancora oggi li seguo) Nel corso degli anni una nuova passione è entrata nel suo percorso , la musica russa ( e non chiedete il perchè)

Controlla anche

Rumble

MSI 2022: Rumble in Busan

Le MSI 2022 continuano il loro percorso con la chiusura del secondo step, rappresentato dal …