Home / Shooters / CS:GO / Blast Premier World Finals 2021: Chiusura anno
Blast Premier

Blast Premier World Finals 2021: Chiusura anno

CS:GO chiude il suo 2021, tra online e ritorno on stage, con l’ultimo grande evento presente in calendario.
Un breve viaggio da Stoccolma a Copenhagen viene realizzato per arrivare, nuovamente, alla Royal Arena, sede delle Blast Premier World Finals.
Sul palcoscenico danese si sono ritrovate le otto formazioni che hanno conquistato i vari stage o dominato il ranking annuale.
Una sfida in cui sin dalle prime fasi, i colpi di scena non sono mancati, ciò rappresentato dai Natus Vincere.
La compagine ucraina retrocede in Lossers Bracket dopo la sconfitta contro i Team Liquid col punteggio di 2-1.

Una mancanza nella parte alta del tabellone che permette di arrivare ad una finale Winner con due formazione che vivono uno stato di forma differente.
Da un lato i Gambit Esports, il quintetto russo campione del mondo in carica vive un periodo di forte fatica.
Dall’altro lato il Team Vitality, i quali appaiono come il roster più in forma del circus dopo la vittoria dell’IEM Winter.
Contesa combattuta ad armi pari, risolta solo dai round finali o supplementari, disputati su Vertigo e Dust 2.
In entrambe le occasioni a spuntarla sono i Gambit che accedono alla Gran Finals con i parziali di 16-13 e 19-17.

Nella parte bassa invece, la rincorsa dei Natus Vincere diventa furente dove, nell’ordine, cadono Heroic, G2 Esports e i sopracitati Team Liquid.
Una scalata verso i Gambit che viene completata con l’affermazione netta per 2-0 contro il già menzionato team transalpino.

Colpito e rimonta

L‘ultimo atto delle Blast Premier World Finals 2021 rappresentato da un nuovo capitolo tra le due potenze dell’area CIS.
Match dove i continui botta e risposta tra le due parti sono stati il tema portante dell’intera partita.
Ad un primo allungo dei rosso stellati su Mirage per 16-11, sopraggiunge la ripresa dei gialloneri su Ancient col medesimo risultato.
Una situazione che trova il suo punto di svolta su Inferno in cui S1mple e B1T decidono di scrivere la parole fine alla contesa.
Un personale di +18 e +11 di K/D per i due che guidano il quintetto alla conquista del sesto successo d’alto rango per gli ucraini.
Un 16-6 con cui i gialloneri chiudono il 2021 che li ha resi protagonisti specialmente nella seconda parte dell’anno.

Altre info su Giuseppe Bortone

Nato in terra di lavoro (fiero di essere terraiuolo! ) cresciuto a pane, arcade e i programmi della Gialappa's (e ancora oggi li seguo) Nel corso degli anni una nuova passione è entrata nel suo percorso , la musica russa ( e non chiedete il perchè)

Controlla anche

Six Charlotte Major: From Zero To Hero

Il primo grande evento della stagione 2022 di Rainbow Six: Siege ha avuto la Carolina …