Home / Esport / F1 Esports Series 2021: The Last Round
F1 Esports Series

F1 Esports Series 2021: The Last Round

La lotta per il titolo mondiale piloti della F1 ha infiammato le cronache sino all’ultimo round di Abu Dhabi.
In questa occasione a spuntarla è stato Verstappen che all’ultimo giro ha strappato l’alloro dal capo di Hamilton.
Contesa tra Mercedes e Red Bull che trova una replica anche nelle vicende che ha concluso la stagione 2021 delle F1 Esports Series.
In questa occasione, il titolo pilota era una questione tra il campione in carica Jarmo Opmeer e Frederik Rasmussen.
Lotta aperta anche al terzo incomodo ossia il britannico Lucas Blakeley, pronto ad approfittare di errori dei due sopracitati.
Una lotta che trova scenario sulle piste di Imola (al debutto assoluto in questa manifestazione), Mexico City e Interlagos.

Il duro circuito romagnolo è stato il ring del primo round dove ad uscire batutto è Blakeley che, a causa di un incidente, chiude soltanto in settima posizione.
Gara al cardiopalma che viene conquistata da Tonizza, al suo successo stagionale, il pilota Ferrari approfitta anche dal ritiro a due giri dalla fine di Idowu della Mclaren, fin a quel momento leader di gara.
Alle spalle del ferrarista si collocano Opmeer e Rasmussen, che allungano sul portacolori della Aston Martin, il quale alza bandiera bianca.

Il Messico, penultimo appuntamento della competizione, diventa terreno di conquista da parte di Opmeer.
L’alfiere di casa Mercedes conquista la vittoria dopo una furente battaglia con l’iraniano Boroumand della Mclaren.
Scontro che si è risolto alle ultime fasi con il sorpasso da parte dell’olandese che sfrutta il DRS sul rettilineo.
Tulipano che allunga in classifica su Rasmussen, il quale chiude in terza piazza dopo la penalizzazione di sei decimi per sorpasso irregolare.

Un piazzamento che vale un mondiale

Interlagos conclude le fatiche dei piloti delle F1 Esports Series 2021 in cui la sfida per il titolo si è deciso alle ultime battute.
Rasmussen, partito in decima posizione, riesce a realizzare una rimonta, sfruttando il gioco dei pitstop, che permette di conquistare la vittoria dell’ultimo round.
Affermazione che risulta vana visto il quarto posto ottenuto da Opmeer, piazza guadagnata dopo il sorpasso sul sopracitato Idowu al penultimo giro.
Risultato che permette al portacolori della Mercedes di confermarsi campione del mondo e alla casa teutonica di conquistare il titolo costruttori.

 

Altre info su Giuseppe Bortone

Nato in terra di lavoro (fiero di essere terraiuolo! ) cresciuto a pane, arcade e i programmi della Gialappa's (e ancora oggi li seguo) Nel corso degli anni una nuova passione è entrata nel suo percorso , la musica russa ( e non chiedete il perchè)

Controlla anche

Six Charlotte Major: From Zero To Hero

Il primo grande evento della stagione 2022 di Rainbow Six: Siege ha avuto la Carolina …