Home / MOBA / Dota 2 / Dota2 Mineski Masters 2021: Anticamera verso il DPC
Mineski

Dota2 Mineski Masters 2021: Anticamera verso il DPC

La nuova stagione del Dota Pro Circuit sta per iniziare con i primi match delle seconde divisioni delle varie regioni.
Prime schermaglie che non vedono la presenza di formazioni d’alto rango, impegnate a completare i roster o a competere in eventi preparatori.
Uno di questi ultimi si è svolto lo scorso fine settimana nel Sud Est Asiatico con la disputa del Mineski Masters 2021.
Rassegna organizzata dal team filippino che ha rappresentato un buon banco di prova per quelle formazioni che saranno protagoniste nel DPC locale.
Competizione che, dalla prime schermaglie, ha mostrato come alcuni team siano ancora in ritardo di condizione.
In tale categoria rientrato gli Excreation e gli TNC Predator, i quali non riescono a raggiungere le fasi conclusive, chiudendo solo al settimo e quinto posto.

Chi invece mostra una forma tale da poter iniziare in maniera ottimale il percorso nel DPC sono i Boom Esports e i Motivate Trust Gaming.
La compagine indonesiana e la formazione thailandese sono state le protagoniste dell’ultimo atto del Mineski Masters.
Finale in cui il roster di Jakarta ha un leggero vantaggio vista la vittoria del Winner Bracket contro gli UD Vessuwan, team poi sconfitto dai Motivate.
Elemento eliminato all’instante visto lo svolgimento della contesa conclusiva del torneo con i Motivate a rispondere a qualsiasi attacco dei Boom.

Sfida che trova la sua conclusione al quinto set dove l’incertezza ha regnato sovrano sino al minuto 42.
In quel frangente, il team fight andato in favore dei BOOM ha rappresentato il punto di svolta che ha deciso le sorti del match.
Da quell’istante, TIMS e compagni in poco più di 15 minuti, chiudono la pratica, portandosi a casa gli 8.000$ di primo premio.

Altre info su Giuseppe Bortone

Nato in terra di lavoro (fiero di essere terraiuolo! ) cresciuto a pane, arcade e i programmi della Gialappa's (e ancora oggi li seguo) Nel corso degli anni una nuova passione è entrata nel suo percorso , la musica russa ( e non chiedete il perchè)

Controlla anche

Le Mans Virtual

Le Mans Virtual 2022: Il ritorno della 24 Ore

Dopo l’esperimento del debutto nell’edizione del 2020, la Le Mans Virtual torna in scena con …