Home / Esport / Valorant Champions Tour 2021: Ultima chiamata
Champions

Valorant Champions Tour 2021: Ultima chiamata

La strada verso il Valorant Champions passa attraverso i Last Chance Qualifier, ultima occasione per molte formazioni per accedere a tale scenario.
Il fine settimana appena trascorso ha fornito gli ultimi pass per Europa, Asia Pacific e Sud America mentre il Nord America assegnerà il suo biglietto a Novembre.

Ultime battaglie dove, specialmente nel vecchio continente, sono stati alcuni spunti interessanti.
Primi fra tutti, quei G2 Esports che sono diventati una copia sbiadita di quel roster che ha dominato il primo scorcio del competitivo del titolo Riot Games.
I samurai non vanno oltre la terza piazza, sconfitti dapprima dai Liquid nel Upper Bracket per 2-1 ed eliminati dai Guild col punteggio di 2-0.
Le due sopracitate compagini si sono fronteggiate in un ultimo atto in cui i cavallucci impongono il loro ritmo di gioco dopo un primo set di rodaggio.
Sconfitti per 13-5 su Haven, ScreaM e compagni iniziano ad ingranare dove lasciano pochi margini agli avversari.
Ascent, Split e Breeze diventano tappe di un percorso verso la conquista del lasciappasare verso le finali mondiali.

Viaggio all’interno delle ultime qualifiche del Champions Tour che ha avuto la sua iniziale nell’Asia Pacific.
In questo palcoscenico, in molti ipotizzavano una sfida tra Giappone e Corea del Sud per l’assegnazione del pass mondiale.
Ipotesi realizzata solo in parte dove, ad affrontare i Northeption (JP) sono i thailandesi FULL SENSE.
Le due compagini mettono in scena una contesa combattuta ad armi, dccisa solo al quinto e decisivo set.
Lo scenario di Haven sorride ai Sense i quali chiudono la contesa con l’affermazione su tale mappa per 13-8.

Furia brasiliana

Il Sud America è stato lo stadio finale di questo cammino per la conquista delle ultime carte verso il Valorant Champions.
Una contesa in cui tante formazioni d’alto rango si sono fronteggiate per raggiungere tale palcoscenico.
Tante forze in campo dove a primeggiare è la stella brasiliana dei FURIA Esports, i quali dominato le due fasi della manifestazione.
Dimostrazione di ciò è l’ultimo atto regionale dove i nerazzurri liquidano agilmente la pratica Australis.
Un 3-0 secco, senza possibilità d’appello con cui qck e compagni regalano alla compagine cilena la miseria di tredici round.

Altre info su Giuseppe Bortone

Nato in terra di lavoro (fiero di essere terraiuolo! ) cresciuto a pane, arcade e i programmi della Gialappa's (e ancora oggi li seguo) Nel corso degli anni una nuova passione è entrata nel suo percorso , la musica russa ( e non chiedete il perchè)

Controlla anche

Dover

CIN Esports Series 2021/2022 Round 10: Si riparte da Dover

La CIN Esports Series 2021/2022 riprende la sua marcia dopo la pausa natalizia di quasi …