Home / Esport / Pokemon Players Cup IV: Affare latino americano
Players Cup

Pokemon Players Cup IV: Affare latino americano

Una nuova stagione di Pokemon si è chiusa lo scorso fine settimana con le Players Cup IV, la rassegna che sostituito, momentaneamente, il circuito offline.
Videogame e card game sono stati al centro della competizione con la presenza dei migliori 16 di ciascuna categoria.
Tornei in cui vi era anche una presenza italiana, rappresentata da Leonardo “Ilbona” Bonanomi nella categoria videoludica.
Qualificato attraverso il circuito europeo, Bonanomi conferma di essere uno dei giocatori più in forma del lotto raggiungendo la seconda finale consecutiva.
Ad affrontare il giocatore italiano nell’ultimo atto è stato il peruviano Renzo “Prro-T” Navarro, vincitore di due regional sudamericane.

La sfida tra i due è stata combattuta con il sudamericano che riesce a raggiungere il reset match col punteggio di 2-1.
Nell’ultimo assalto, i due si fronteggiano ad armi pari con il terzo set che risulta favorevole a Prro-T col medesimo risultato.
Il quintetto con le basi Moltres-Galar, Regieleki ed Landoruns-Therian con le variabili Tapu-Fini, Amoonguss e Incineroar è stato maggiormente performante rispetto a quello dell’azzurro.

Carte americane

Una rassegna, quella del Players Cup IV, iniziata con le ultime fasi del torneo dedicato al gioco di carte.
In questo contesto, il continente americano piazza quasi tutti i suoi rappresentanti nelle prime otto posizioni.
Sette piazze occupate da loro col portoghese Leonardo Martins a non permettere l’en plein del nuovo continente.
Una dimostrazione di forza che trova il suo apogeo nella finale tra lo statunitense Alex Schemanske e il brasiliano Bruno Sermann.
Sfida in cui l’americano si dimostra nettamente pià forma rispetto al carioca dove Schemanske chiude la pratica con un secco 3-0.

Altre info su Giuseppe Bortone

Nato in terra di lavoro (fiero di essere terraiuolo! ) cresciuto a pane, arcade e i programmi della Gialappa's (e ancora oggi li seguo) Nel corso degli anni una nuova passione è entrata nel suo percorso , la musica russa ( e non chiedete il perchè)

Controlla anche

Strive

Fighting Weekend: tra Guilty Gear Strive e Dragon Ball FighterZ

Il fine settimana dedicata ai picchiaduro non è stato solo d’esclusiva Capcom e la tappa …