Home / Esport / LoL MSI 2021 Finals Stage: I quattro regni in duello
MSI 2021 Finals

LoL MSI 2021 Finals Stage: I quattro regni in duello

Due giorni dove la scena internazionale di League of Legends ha assegnato il suo primo titolo internazionale.
Quattro regni si sono scontrati nelle terre d’Islanda per ottenere il primo alloro e uno slot aggiuntivo ai Worlds 2021.
Le MSI 2021 Finals Stage hanno caratterizzato il fine settimana dedicato agli amanti di LoL.
Semifinali e finali in cui l’affetto del pubblico non è mancato anche se lontano dallo stage di Reykjavik.
Dimostrazione sono i picchi di oltre un milione di spettatori durante le varie partite dell’ultimo atto.
Fase conclusiva iniziata nella giornata di Venerdì con la sfida tra PSG Talon e Royal Never Give Up .

Prima semifinale in cui l’elevata posta in palio ha creato le condizioni per una contesa molto accesa.
Sfida che , a emergerne come protagonista è l’ADC del Royal ossia Gala, il quale, sopratutto nel quarto set, riesce a tracciare la strada verso la vittoria per i compagni.
Un 3-1 che proietta i Royal in finale ma che certifica l’eccelsa qualità dei PSG Talon e della regione che rappresentano ossia le PCS.  

Molto più equilibrata è stata la seconda semifinale che vedeva frapporsi i campioni del mondo dei DAMWON KIA e i Mad Lions.
Match in cui i leoni europei hanno dimostrato, nuovamente, di poter competere anche con formazioni d’alto rango.
Risultato di ciò è stata una partita molto equilibrata con continui botte e rispostae da ambo i parti.
Una situazione in cui è stata scritta la parola fine al quinto set in cui Shownaker e compagni rompono gli indugi e impongono il loro ritmo.
Un quinto set dominato dai coreani che chiudono la pratica europea col parziale di 18-5 e raggiungono i Royal in finale.

Cina vs Corea del Sud

Un nuovo capitolo della sfida millenaria tra Cina e Corea del Sud viene scritto nell’ultima parte delle MSI 2021 Finals Stage.
Un nuovo scontro fra le due regioni, LPL e LCK, che rappresenta una sorta di rivincita di ciò che è successo ai Worlds 2020.
Una finale dove le forze messe in campo hanno creato le condizioni per una sfida avvincente e sul filo del rasoio.
Ad una vittoria del team cinese, trovava in maniera rapida una contromisura da parte della formazione coreana.
Un tira e molla che trova la parola fine al quinto set dove, GALA suona nuovamente la carica per i Royal.
Tiebreak dove l’ADC sale in cattedra realizzando una prestazione magistrale con Kai’sa, chiusa con uno score personale di 11/1/9.
Una kill partecipation del 74.07% che regala ai Royal Never Give Up il primo successo in ambito internazionale del 2021.

Altre info su Giuseppe Bortone

Nato in terra di lavoro (fiero di essere terraiuolo! ) cresciuto a pane, arcade e i programmi della Gialappa's (e ancora oggi li seguo) Nel corso degli anni una nuova passione è entrata nel suo percorso , la musica russa ( e non chiedete il perchè)

Controlla anche

Spring Finals

Blast Premier Series Spring Finals: Il dominio russo continua

La prima parte del circuito Blast Premier 2021 si è concluso lo scorso fine settimana …