Home / MOBA / Dota 2 / One Esports Major Singapore a rischio per le Filippine

One Esports Major Singapore a rischio per le Filippine

Il circus competitivo di Dota 2 ha ripreso a marciare dopo un 2020 nefasto causa pandemia coronavirus.
Il primo grande evento della stagione ossia ONE Esports Major di Singapore rappresenta un punto di ripartenza per l’intero settore.
Evento che, purtroppo, potrebbe subire ripercussioni negative a causa delle disposizioni sanitarie di varie nazioni.
Esempio di ciò è quello che sta accadendo nelle Filippine dove il governo locale ha deciso di chiudere le frontiere dal 20 Marzo al 19 Aprile.
Una chiusura dei confini per coloro che, per necessità o lavoro, hanno lasciato il paese e intendono ritornare in quel lasso di tempo.
Un problema che colpirà anche alcuni dei rappresentanti filippini che saranno impiegati all’interno del Major di Singapore.

Il segnale d’allarme stato lanciato dai Neon Esports, formazione giunta al secondo posto nel campionato del Sud Est Asiatico.
La compagine filippina, attraverso il proprio profilo Twitter, nutre serie preoccupazioni per il rientro in patria.
L”organizzazione ha richiesto alle Autorità locali di poter provvedere ad emanare delle disposizioni per il ritorno a casa in maniera salubre 
Una situazione a rischio che potrebbe colpire non solo per loro ma anche per alcuni giocatori presenti in altri roster.
Tale problematica è presente anche all’interno dei Fnatic (Raven e DJ), i T1 (Karl e KuKu) e gli Evil Geniuses con Abed.

Altre info su Giuseppe Bortone

Nato in terra di lavoro (fiero di essere terraiuolo! ) cresciuto a pane, arcade e i programmi della Gialappa's (e ancora oggi li seguo) Nel corso degli anni una nuova passione è entrata nel suo percorso , la musica russa ( e non chiedete il perchè)

Controlla anche

Roland

Roland Garros eSeries by BNP Paribas: Arriva la quarta edizione

La versione videoludica del più importante torneo tennistico sulla terra rossa sta per fare il …