Home / MOBA / Dota 2 / Dota Pro Circuit 2021: La strada verso il primo Major

Dota Pro Circuit 2021: La strada verso il primo Major

Un lungo periodo passato tra rinvii e cancellazioni che hanno condizionato la stagione 2020 di Dota 2.
La cancellazione delle finali che si dovevano svolgere a Stoccolma lo scorso Agosto ha creato malumore all’interno del competitivo del titolo Valve.
Le notizie del rifiuto da parte della casa produttrice di ospitare l’evento a Shanghai, seguendo le orme dei Worlds 2020, ha amplificato tale situazione.
Su queste premesse, la stagione 2021 del Dota Pro Circuit ha iniziato il suo percorso definendo le partecipanti del primo Major stagionale.

Una corsa verso l’ONE Esports che si svolgerà in Singapore in cui le sei regioni presenti hanno definito le partecipanti del primo grande evento.
Rassegna che inizierà il prossimo 27 Marzo con il primo step in cui saranno impegnate formazioni che hanno ottenuto il pass per la Wild Card.
Tale competizione vedrà la presenza di team giunti al quarto e al terzo posto nei tornei regionali dove non mancano nomi eccellenti.

Europa e CIS

Primi fra tutti il team Nigma, Kuroky e compagni chiudono la DreamLeague Season 14 al terzo posto dove, assieme al team Liquid, saranno i rappresentanti del vecchio continente nel primo step.
Una DreamLeague che vede un continuus rispetto alla scorsa stagione con un solo team a far da dominatori.
Il Team Secret inizia nel migliore dei modi questa nuova stagione ottenendo un nuovo successo a livello continentale.
Un record di 7-0 per Puppey e soci e l’accesso diretto ai Playoff del Major, un vantaggio di due punti sugli Alliance che accedono al Group Stage.

Vecchio continente che vedrà la presenza anche dei team russi con tre team, giunti attraverso la prima stagione dell’ESL One CIS.
In questo scenario, i Virtus.PRO emulano i Secret e vincono il campionato con il record immacolato di 7-o.
Le piazze d’onore vengono acquisite dai Na’vi (Group Stage) e Gambit (Wild Card), questi, da quest’anno, in collaborazione con il Monaco.

Asia

Cina Upper Division e PGL Southeast Asia Upper Division sono stati i palcoscenici per definire le partecipanti asiatiche del primo Major del Dota Pro Circuit.
In quel di Shanghai, la competizione cinese è stata più equilibrata rispetto alle controparti europee dove, un tiebreak è servito per scrivere il nome di colei che vola ai playoff.
A conquistare il biglietto sono gli Invictus Gaming, i quali battono nella sfida decisiva il Team Aster col punteggio di 2-0.
Wildcard Stage, invece, vedono i PSG.LGD e i Vici Gaming avere il pass per il primo step della rassegna di Singapore.

Sud Est Asiatico che incorona come primo campione stagione i Fnatic, i quali battono in volata gli Neon Esports (Group Stage) e T1 (Wild Card).

Americhe

Il nuovo continente chiude il palcoscenico a questo step dedicato alle fasi verso il primo Major del Dota Pro Circuit.
Il lato nord è stato caratterizzato da una corsa a tre per la conquista dei due biglietti disponibili in questa regione.
Il mini girone a tre è stato terra di conquista degli Evil Geniuses i quali battono i Quincy Crew e gli Undying.
Nella sfida decisiva per l’accesso a Singapore, vittoria per i Quincy che riescono a spuntarla dopo una battaglia durata cinquanta minuti. 

Dota Pro

Il lato sud, rappresentato dalla OGA South America Regional, vede come rappresentanti dai Beastcoast e dai Thunder Predator.

Dota Pro 

Altre info su Giuseppe Bortone

Nato in terra di lavoro (fiero di essere terraiuolo! ) cresciuto a pane, arcade e i programmi della Gialappa's (e ancora oggi li seguo) Nel corso degli anni una nuova passione è entrata nel suo percorso , la musica russa ( e non chiedete il perchè)

Controlla anche

Roland

Roland Garros eSeries by BNP Paribas: Arriva la quarta edizione

La versione videoludica del più importante torneo tennistico sulla terra rossa sta per fare il …