Home / Esport / Valorant Challengers Series 2021: Il primo step si sta chiudendo
Regioni

Valorant Challengers Series 2021: Il primo step si sta chiudendo

Il percorso delle Champions Tour di Valorant continua con un nuovo step delle Challengers Series 2021.
Il fine settimana ha sancito la parola fine per molti cicli dedicati ai Regional dove, solo il Sud Est Asiatico deve decidere i suoi rappresentanti per il Masters.
Fine settimana in cui i riflettori si sono rivolti principalmente sulle competizioni dedicate ad Europa e Corea del Sud.
Tornei in cui non sono mancate le sorprese, specie nella rassegna dedicata alle formazioni del vecchio continente.

In questa occasione il Masters non vedrà la presenza dei G2 Esports, coloro che hanno dominato il primo stint del competitivo di Valorant.
Mixwell e soci falliscono l’ultima occasione per poter accedere alla fase clou di questo ambito dopo la sconfitta contro i Dfuse Club.
Il derby francese vede trionfare Takas e compagni che riescono ad ottenere il pass attraverso la decisiva vittoria su Bind per 13-7.
Dalla rassegna escono di scena anche i Fnatic e gli OG, i primi sconfitti 2-0 dai Ballista Esports mentre i secondi dai Raise Your Edge.

In Corea, a salutare la competizione sono i World Game Star, protagonisti del primo Challengers in quel di seoul.
HANN e compagni chiudono mestamente la rassegna con l’ultimo posto nel girone A con un solo punto guadagnato.
Agevole, invece, il percorso dei DAMWON Kia, i quali chiudono in vetta al girone B da imbattuti con un differenziale round di +37.

Altri tabelloni

Il weekend delle Challengers Series ha definito altre quattro lineup delle Masters che vedranno il loro inizio il prossimo Weekend.
Particolarmente attiva la scena nordamericana dove l’equilibrio presente in questo contesto ha sancito l’eliminazione di alcuni eccellenti team.
TSM, T1 e NRG salutano la rassegna dove a conquistare i restanti pass sono Gen.G, Luminosity, 100 Thieves e FaZe Clan.
Le ultime due sono state protagoniste dell’ultimo atto del torneo in cui a conquistare il titolo sono i FaZe.
Corey e compagnia portano a casa il primo alloro assoluto, battendo in maniera netta i rossoneri con un secco 3-0.

Russia, Brasile e Turchia danno spazio a quelle formazioni che avevano fallito l’accesso alla prima occasione.
Tutte le migliori ottengono il pass, ad eccezione degli Istanbul Wildcats, vera delusione della rassegna turca.
I gialloblu, considerati la valida alternativa al Fenerbache, vengono battuti dagli Zero Zone per 2-0.
Due set combattuti giocati su Ascent e Icebox, i quali sanciscono la fine della corsa nelle Challengers per il team di SURPRISE.

Altre info su Giuseppe Bortone

Nato in terra di lavoro (fiero di essere terraiuolo! ) cresciuto a pane, arcade e i programmi della Gialappa's (e ancora oggi li seguo) Nel corso degli anni una nuova passione è entrata nel suo percorso , la musica russa ( e non chiedete il perchè)

Controlla anche

cappotto

PG Six Nationals Spring 2021 Week 2: Un cappotto di moda

Prima due giorni per le PG Six Nationals Spring 2021 con la Week 2 che …