Home / Esport / La IESF raggiunge quota 100 nazioni nel proprio board
IESF World Championship

La IESF raggiunge quota 100 nazioni nel proprio board

Traguardo importante raggiunto dalla IESF, uno degli organismi internazionali che mirano alla promozione e allo sviluppo dell’universo esportivo.
Un 2020 di crescita per la realtà nata a Busan nel 2008 in cui è presente anche l’Italia dapprima con la ItespA e ora attraverso la FIDE.
Il cambio della guardia ,all’interno delle posizioni di comando, ha fornito nuovo vigore all’organizzazione, la quale ha avviato una vasta politica d’espansione.
Azioni che hanno permesso l’ingresso di nuove realtà dove, nella giornata di oggi, a raggiungere l’importante traguardo delle 100 nazioni.
Un risultato ottenuto attraverso l’ingresso di sette nuove realtà sparse nei vari angoli del globo, dal Sud America al Sud Est Asiatico.

Le nuove entrate sono:

  • Bahrein: Bahrain mind and esports Federation (BmeF)
  • Cambogia: Esports Federation Cambodia (EFC)
  • Estonia: Estonian Esports Federation (EEF)
  • Ungheria: Hungarian Esports Federation (HEF)
  • Laos: Laos e-Sports federation (Le-SF)
  • Venezuela: Esports Federation Venezuela (EFV)
  • Galles: Esports Wales (EsWal)

Le sette new entry porteranno i propri rappresentanti a gareggiare nelle competizioni targate IESF a partire dal prossimo anno.
L’edizione 2020, infatti, si sta avviando verso la conclusione con le finali mondiali che si svolgeranno a Eliat in Israele.
Per l’occasione sarà presente anche il tricolore con Nicolo “Teclas93” Sesto nella competizione dedicata a eFootball PES 2021.

Altre info su Giuseppe Bortone

Nato in terra di lavoro (fiero di essere terraiuolo! ) cresciuto a pane, arcade e i programmi della Gialappa's (e ancora oggi li seguo) Nel corso degli anni una nuova passione è entrata nel suo percorso , la musica russa ( e non chiedete il perchè)

Controlla anche

PG Nationals Spring 2021

PG Nationals Spring 2021: Calcio d’inizio

Il fischio dell’arbitro PG Esports è il segnale, le PG Nationals Spring 2021 sono ufficialmente …