Home / Esport / World Cyber Games Connected 2020: Altro giro, altra corsa
Connected

World Cyber Games Connected 2020: Altro giro, altra corsa

La lunga rivalità tra Corea del Sud e Cina continua a scrivere nuovi capitoli della loro infinità rivalità esportiva.
Campo di battaglia di questo nuovo episodio è il World Cyber Games 2020 dove, quest’anno, è diventato in formato Connected.
Edizione in formato ibrido con torneo in singolo e team di Warcraft 3 in cui i giocatori delle due nazioni si sono sfidate dopo le vicende delle Gold Series.
Una nuove serie iniziata con la sfida a team dove, ancora una volta, i migliori della scena competitiva si sono ritrovati a sfidarsi.
Gli FM di Moon e Fly100% e gli ELL di LowLiet ed eer0 hanno raggiunto l’ultimo atto dominando il girone di qualificazione e battagliando in un due aspre battaglie.

Una sfida, la quale, prometteva una serie tirata alla vigilia ma, alla fine, è risultata un monologo assoluto da parte dei FM.
Un 4-1 senza possibilità d’appello con solo il punto della bandiera conquistato da LowLiet in Last Refuge contro FocuS a lenire le ferite in battaglia.
Una vittoria per il trio formato da sopracitati Moon, Fly e FocuS che ha posto le basi per una campagna in singolo di livello ottimale.

Dimostrazione di ciò è stato l’ultimo atto della sfida in singolo in cui i due portacolori dei FM hanno messo in scena una contesa equilibrata.
Sfida che ha trovato il punto si svolta nel quarto set disputato su Concealed Hill, dove la doppia formata da Blademaster/Shadow Hunter di Fly ha sancito la parola fine alla finale.
Il 3-1 permette al giocatore di razza Orc di realizzare una storica doppietta e tornare al successo in un Major a distanza di tre anni ( Gold Series 2017)

Le altre competizioni

I World Cyber Games 2020 Connected ha visto il svolgersi di altre tre competizioni, per lo più di carattere nazionale.
A giudicarsi i titoli di questa edizione sono stati gli ICE (Fifa Online 4), gli SV (Crossfire) e gli XYG (Honor of Kings/Arena of Valor)

Altre info su Giuseppe Bortone

Nato in terra di lavoro (fiero di essere terraiuolo! ) cresciuto a pane, arcade e i programmi della Gialappa's (e ancora oggi li seguo) Nel corso degli anni una nuova passione è entrata nel suo percorso , la musica russa ( e non chiedete il perchè)

Controlla anche

Rage

RAGE GBVS Winter 2020: Spazio alla nicchia dei picchiaduro

Il movimento competitivo dedicato ai picchiaduro ha vissuto un 2020 tra la stasi e lenti …