Home / Shooters / CS:GO / CS:GO Weekend: Tra l’IEM e i tornei regionali
Regionali

CS:GO Weekend: Tra l’IEM e i tornei regionali

Un fine settimana appena trascorso in cui la community di CS:GO ha avuto un ricco menù di eventi a cui assistere.
Competizioni di vario respiro, sia di carattere internazionale che di stampo regionali, si sono disputate in ogni parte del globo anche se in forma virtuale.
Weekend inizio con lo start alla stagione quindici dell’IEM che parte, seppur attraverso il formato online, da New York.
Competizione iniziata con il girone europeo dove tra le formazioni in gara, spiccano le assenze di Astralis e Natus Vincere.
Assenze che non hanno intaccato la qualità della competizione con il ritorno alla vittoria di un team dopo otto mesi di digiuno.

Si tratta dei FaZe Clan che, durante questo periodo, ha apportato alcune modifiche al roster titolare.
La formazioni guidata da NiKo, ritrova i fasti di un tempo, ottenendo tale titolo in maniera ottimale.
La compagine europea batte in finale gli OG col punteggio di 3-0, un risultato rimasto in bilico solo nel primo set.
Una Mirage in cui le due formazioni si sono scontrate ad armi pari dove solo i supplementari hanno dato ai FaZe col punteggio di 22-20.
Da quel punto, la pratica finale si è risolta in maniera agevolata per NiKo e soci che conquistano le restanti due mappe (Inferno e Dust 2) con i parziali di 16-5 e 16-11.

Regionali senza Rio

Chiusa, al momento, la parentesi IEM, il circus di CS:GO ha fatto tappa in Sud America e Asia.
Due tornei dopo, principalmente per il primo, erano di fondamentale importanza per la Road To Rio.
La cancellazione del Major carioca ha depotenziato d’importanza il Tribo To Major, ultima occasione per i team sudamericani di ottenere lo slot esclusivo per la rassegna brasiliana.
In questa occasione, i BOOM Esports confermano di essere il team attualmente più forma del continente latino.
Seconda affermazione continentale per Felps e compagni che chiudono il Tribo eseguendo un percorso netto.
Nessuna sconfitta per la formazione brasiliana che conclude la rassegna per 2-0 contro gli Sharks Esports.
Una vittoria secca per i brasiliani che chiudono questa parte di stagione in testa al ranking con quasi mille punti di vantaggio sui Isurus.

Dal Sud America all’Asia con l’edizione autunnale del Perfect World League dedicato alle formazioni di questa regione.
In questo ambito si assiste, nuovamente, ad un trionfo di un team cinese ma, in questo caso, non si tratta di un dominio assoluto.
Tutto merito dei TIGER, roster della Mongolia, capace di mischiare le carte in tavola per la seconda volta.
Kabal e soci conquistano la finale battendo i favoriti TyLoo col punteggio di 2-0, evento che permette loro di sfidare i Vici Gaming.
Un finale che si trasforma in un monologo, quello della formazione cinese che conquista il primo alloro stagionale in questa serie di tornei regionali.
Una vittoria con poche difficoltà quella realizzata da Advent e compagni, i quali chiudono tale pratica col punteggio di 3-0 (Default Win, 16-10 Train e 16-14 inferno).

 

Altre info su Giuseppe Bortone

Nato in terra di lavoro (fiero di essere terraiuolo! ) cresciuto a pane, arcade e i programmi della Gialappa's (e ancora oggi li seguo) Nel corso degli anni una nuova passione è entrata nel suo percorso , la musica russa ( e non chiedete il perchè)

Controlla anche

Central America

CPT Online 2020 – Central America S2: Mena comes back

L’America Latina chiude il suo ciclo di stage all’interno della Capcom Pro Tour 2020 Online …