Home / MOBA / Dota 2 / Dota 2 Weekend: Tra Omega ed ESL One Thailand
ESL One Thailand

Dota 2 Weekend: Tra Omega ed ESL One Thailand

Il weekend di Dota 2 è stato particolarmente ricco con due eventi di particolare importanza che hanno interessato le varie regioni.
Viaggio che inizia in Asia con la conclusione dell’ESL One Thailand Online, rassegna iniziata lo scorso fine settimana con il raggruppamento delle Americhe.
Dodici le formazioni presenti ai nastri di partenza, arrivati attraverso inviti diretti o qualifiche di vario genere.
Contesa in cui, l’assenza dei PSG.LGD, ha dato via libera alla scrittura di un nuovo capitolo della faida tra i TNC Predator e i Boom Esports.

Due delle formazioni che egemonizzano tale latitudine trovano il punto di scontro nell’ultimo atto dell’ESL One Thailand.
Match in cui le forze messe in campo hanno portato ad una sfida aspra e selvaggia, risolta solo al quinto set.
In questa occasione sono i Predator a spuntarla dopo un tiebreak durato 32 minuti in cui la loro coralità è stato un fattore importante.
Una prestazione di squadra dove a brillare, principalmente, è la stella di Armel e il suo Magnus di 16/1/8 di KDA.

Serie A e Serie B

Dalle spiagge della Thailandia alla grossa struttura messa in piedi dalla WePlay! per le Omega League americane ed europee.
Il successo, viste la grossa mole di partecipanti a questo evento, ha fatto in modo agli organizzatori di strutturare un vero campionato.
Una Serie A e Serie B create in base ai vari risultati ottenuti durante la stagione e durante le qualifiche dell’evento.
Una situazione in cui, nel raggruppamento europeo, vi erano formazioni d’alto livello inserite nella seconda divisione.
Dimostrazione di ciò si ha nel percorso dei FlyToMoon, il team ucraino passa dalla retrocessione alla conquista del campionato minore.

Nella lega principale, continua il dominio dei Team Secret in questa stagione priva, attualmente, dell’apporto del Dota Pro Circuit.
Puppey e compagni conquistano il loro settimo successo consecutivo sove, nell’ultimo atto sconfiggono in maniera netta gli OG.
Un 3-0 netto, senza possibilità d’appello, dimostrato nella vittoria del terzo set, concluso con il parziale di 29-6.

Conferme arrivano anche nel palcoscenico nordamericano con l’affermazione dei Quincy Crew.
Gli ex Chaos EC espandono il loro dominio continentale, ottenendo il loro quinto successo regionale.
YamaR e soci sconfiggono i 4 Zoomers con un 3-0 in cui la supremazia dei Quincy è stata netta.
La Serie B invece viene conquistata dai Business Associations, i quali percorrono la strada intrapresa dai sopracitati FlyToMoon.
Retrocessi, gli ex J.Storm rimangono imbattuti per tutta la durata del campionato, concludendo il loro percorso con la netta vittoria per 3-0 sui xixihaha.

Altre info su Giuseppe Bortone

Nato in terra di lavoro (fiero di essere terraiuolo! ) cresciuto a pane, arcade e i programmi della Gialappa's (e ancora oggi li seguo) Nel corso degli anni una nuova passione è entrata nel suo percorso , la musica russa ( e non chiedete il perchè)

Controlla anche

NED

Progetto NED: Esports per abbattere le diversità

Gli Esports rappresentano sempre più una nuova frontiera di socializzazione da parte delle nuove generazioni. …