Home / Esport / SC2 Dreamhack Masters Fall 2020: Una nuova sfida
Masters Fall

SC2 Dreamhack Masters Fall 2020: Una nuova sfida

Dopo solo un mese dalla conclusione della stagione estiva, il circuito Dreamhack di Starcraft 2 torna nuovamente in pista.
Le Fall Masters 2020 sono iniziate lo scorso fine settimana con i primi tornei regionali utili per definire la griglia delle finali.
Inizio che vede come protagonisti tre regioni situate agli estremi del globo terracqueo, in attesa delle aree più importanti.
Tre competizioni dove non sono mancate conferme e ritorni ai vertici delle gerarchie regionali.
Esempio del primo caso arriva al girone latino americano dove, in queste latitudini, continua il dominio di Special.
Il terran messicano conquista il suo nono successo continentale, una lunga dinastia iniziata nel 2018.
L’ultimo atto di tale rassegna è stato un festival a tinte tricolor vista la presenza di Clem in finale.
Sfida che si conclude in favore di Special,il quale liquida la pratica connazionale col risultato di 4-1.

Protoss alla riscossa

Esempio di secondo caso arriva dalla competizione dedicata all’Oceania e Resto d’Asia dove il protagonista è Probe.
Il portacolori dei Legacy Esports torna sul trono contintale dopo una sequela di secondi posti consecutivi.
Il giocatore protoss torna alla vittoria e allo stage principale dopo un lungo periodo di stanga.
Nell’ultimo di questo scenario, Probe sconfigge il redivivo Seither, torneo ai piani alti dopo due anni.
La contesa si trasforma in un monologo da parte del protoss che chiude la questione qualificazione col punteggio di 4-1.

Il primo passo delle Masters Fall si chiude con la sfida tra i rappresentati di Taiwan, Hong Kong, Macao e Giappone.
In questo contesto si assiste al cambio della guardia al vertice della regione dove a salire sul trono è il secondo protoss protagonista di questa parte.
Si tratta di Nice che si riprende la rivincita su Has dopo che quest’ultimo ha ottenuto la vittoria nelle Summer.
In un derby tra giocatori della stessa razza, il rappresentante degli Alpha X batte il connazionale per 4-2, ottenendo quel biglietto per le finali assente da quasi tre anni.

Altre info su Giuseppe Bortone

Nato in terra di lavoro (fiero di essere terraiuolo! ) cresciuto a pane, arcade e i programmi della Gialappa's (e ancora oggi li seguo) Nel corso degli anni una nuova passione è entrata nel suo percorso , la musica russa ( e non chiedete il perchè)

Controlla anche

Champions Tour

Champions Tour: Il programma esport di Valorant per il 2021

Le Ignition Series e le prossime First Strike hanno fatto in modo che Valorant possa …