Home / Esport / GSL 2020 Season 2: Ali verdi nel cielo di Seoul
GSL 2020 Season 2

GSL 2020 Season 2: Ali verdi nel cielo di Seoul

Il Ferragosto di Starcraft 2 continua nel suo trittico d’eventi, iniziato con le fasi finali della Douyu Cup.
La Corea del Sud e Seoul ospitano gli ultimi atti della GSL 2020 Season 2, secondo appuntamento con la competizione più importante in quelle latitudini.
Rassegna che mostra alcuni elementi importanti che stanno emergendo nel competitivo del titolo Blizzard.
In primis il ritorno nelle posizioni che contano della razza protoss che recupera del distacco che aveva rispetto agli avversari.
Dimostrazione è l’approdo in Top 8 di ben tre rappresentanti e la conquista dell’ultimo atto da parte di Stats.
Ultimo atto in cui il giocatore degli Afreeca Freeks ha dovuto sfidare colui al vertice del ranking nazionale ossia Rogue.
Una sfida che, viste le premesse, ha confermato ciò visto in tutta la rassegna con il giocatore zerg dominatore assoluto.

Una sola sconfitta subita da parte del portacolori dei Jin Air, proprio contro Stats, un piccolo incidente di percorso rimediato con gli interessi.
Un 4-1 senza possibilità d’appello da parte di Rogue che in poco più di trenta ipoteca aveva ipotecato il titolo sul punteggio di 3-0.
La vittoria di Stats su Submarine è servita ad allungare la serie e dare il punto della bandiera al protoss, vista la conclusione della partita.
Una Ever Dream conclusa in poco più di tre minuti dove il manipolo di zergling riesce a conquistare la base nemica a Rogue la parola fine della contesa.

Classifica generale

Per il rappresentante dei Jin Air, la vittoria delle GSL 2020 Season 2, fornisce ulteriore rinforzo alla leadership nazionale.
Sono 513 i punti di vantaggio su TY e con un biglietto verso le Finals già in tasca dopo il giro di boa del campionato.
Da segnalare, nella classifica, la presenza di SoO, in quindicesima posizione, utile per l’accesso ai mondiali, ma che il giocatore zerg non sarà tra i protagonisti.
Infatti il portacolori degli Afreeca Freeks dovrà sostenere il servizio di leva durante il periodo delle Global Finals.
Situazione, la quale, porta alla decisione di rinunciare alla corsa ai Mondiali con il forfait dalle restanti competizioni.

Altre info su Giuseppe Bortone

Nato in terra di lavoro (fiero di essere terraiuolo! ) cresciuto a pane, arcade e i programmi della Gialappa's (e ancora oggi li seguo) Nel corso degli anni una nuova passione è entrata nel suo percorso , la musica russa ( e non chiedete il perchè)

Controlla anche

Champions Tour

Champions Tour: Il programma esport di Valorant per il 2021

Le Ignition Series e le prossime First Strike hanno fatto in modo che Valorant possa …