Home / Esport / Valorant Ignition Series Week 4: In giro per il mondo
Valorant Series

Valorant Ignition Series Week 4: In giro per il mondo

Due tornei si sono disputati in questo fine settimana all’interno della Week 4 delle Valorant Ignition Series.
A discapito di quando annunciato nei giorni precedenti, il numero di competizioni in questo fine settimana è stato ridotto
Ciò dovuto al posticipo di una settimana della Top 8 delle ORDER Oceanic Open, primo stage dedicato ai team dell’Oceania.
Un ritardo che non toglie pathos ed emozioni alle due restanti rassegne che si sono svolte nel weekend.
Il terzo stage europeo e il debutto del Brasile sono stati nel menù offerto agli appassionati del nuovo titolo Riot Games.

Osservato speciale in questo contesto è il vecchio continente con l’Invitational organizzato dagli ucraini della WePlay!
Otto formazioni tra invitate e qualificate hanno preso parte alla competizione con un primo premio da 25.000$.
Una rassegna in cui le sensazioni che si sono viste negli stage precedenti trovano conferma anche in questo contesto.
Una marcia trionfante quella che ha visto come protagonisti i G2 Esports, assoluti dominatori della scena europea.
Terza affermazione per Mixwell e soci che chiudono il WePlay! da imbattuti lasciando poco margine agli avversari.
Dimostrazione è l’ultimo atto in cui i samurai hanno sconfitto agilmente i fish123 col punteggio di 2-0 (13-8 su Bind, 13-9 su Ascent)

Curiosità carioca

Dal vecchio continente si vola in Brasile per il primo stage delle Valorant Ignition Series dedicato a tale regione, realizzato dai Gamers Club.
Otto le formazioni arrivate attraverso una vasta serie di qualifier dove la mancanza di team di punta non ha intaccato lo status della rassegna.
Competizione che ha seguito il filo logico tracciato dagli stage europei con un solo team a far da dominatore.
A vestirsi nei panni dei G2 Locali sono i Gamelanders, formazione formata da ex giocatori di Point Break.
Mwzera e compagni chiudono questo primo torneo senza subire sconfitte, un percorso netto concluso con la vittoria per 2-0 contro il Team oNe.

 

Altre info su Giuseppe Bortone

Nato in terra di lavoro (fiero di essere terraiuolo! ) cresciuto a pane, arcade e i programmi della Gialappa's (e ancora oggi li seguo) Nel corso degli anni una nuova passione è entrata nel suo percorso , la musica russa ( e non chiedete il perchè)

Controlla anche

Italian Esports

Italian Esports Awards 2020: Le nomination

Il Round One, evento realizzato da IIDEA e Pro Gaming, sta per arrivare e con …