Home / Esport / The Brawl 10K: Rocket League in scena su ESPN
Brawl

The Brawl 10K: Rocket League in scena su ESPN

Continua il percorso dei tornei di Rocket League facenti parte della Community Event TakeOver in vista del possibile arrivo della Season 10 delle RLCS.
Fine settimana dedicato al Nord America con il The Brawl 10K, torneo organizzato da Adam “Lawler” Thornton caster/analyst delle varie finali mondiali.
Torneo che avuto la sponsorizzazione anche di ESPN, il famoso canale televisivo dedicato al mondo dello sport.
Tale sponsorizzazione ha permesso al The Brawl 10K di essere trasmesso anche sulla piattaforma del famoso broadcaster.

Evento che ha permesso di confermare le impressioni viste nei precedenti tornei con gli NRG Esports a svolgere il ruolo di antagonista principale.
La nuova era senza l’ex capitano Turbopulsa vede il trio americano nettamente in forma, i quali conquistano la loro seconda finale consecutiva.
Un ultimo atto in cui gli NRG conquistano stracciando gli SpaceNation Gaming col punteggio di 4-0.
Finale che GarettG e compagni disputano contro il loro passato ossia quel Turbopulsa che, nel frattempo, si è accasato nelle file del Team Envy.
Il sodalizio texano ritorna per la prima volta a disputare un ultimo capitolo,  distanza di due anni (Aprile 2018 – Gfinity Series UK n.d.a), dopo la secca vittoria per 4-0 sui G2.

NRG e Envy mettono in scena una finale degna di essere vista con due supplementari durante il match e una risoluzione avvenuta solo nel settimo set.
Una situazione d’equilibrio risolta soltanto alla fine dove a quattro secondi dal termine dei tempi regolamentari, Turbopulsa realizza il gol decisivo.
Un gol che spezza una maledizione per gli Envy che festeggiavano il loro prima successo assoluto nei piani alti all’interno del competitivo di Rocket League.

Altre info su Giuseppe Bortone

Nato in terra di lavoro (fiero di essere terraiuolo! ) cresciuto a pane, arcade e i programmi della Gialappa's (e ancora oggi li seguo) Nel corso degli anni una nuova passione è entrata nel suo percorso , la musica russa ( e non chiedete il perchè)

Controlla anche

nazioni

La crescita della IESF: In arrivo altre cinque nazioni

Continua il percorso di crescita e rivoluzione in questo 2020 molto movimentato della IESF. Tra …