Home / Esport / Overwatch Contenders 2020 S1: in vetrina le nuove leve
Contenders 2020

Overwatch Contenders 2020 S1: in vetrina le nuove leve

La Overwatch League osserva alcune settimane di stop dopo le fatiche dei due tornei regionali del May Melee,
Occasione per dare spazio altre leghe che fanno parte del competitivo del titolo di casa Blizzard come, ad esempio, le Overwatch Contenders 2020.
Il gradino inferiore rispetto alla competizione principe chiude la prima stagione del 2020 dove, in questa prima settimana, si sono conclusi quattro dei sette campionati previsti.
Tornei dove vengono messi in mostra i futuri talenti che potrebbero trovare ingaggio all’interno delle formazioni della League.

Piatto forte delle finali di queste Contenders 2020 è il torneo riservato ai team della Corea del Sud.
con una sfida ad otto squadre.
La presenza dei RunAway portava ad ipotizzare la loro quarta vittoria all’interno di queste latitudini.
Aspettative gran parte rispettare visto l’approdo in finale seppur attraverso il Lossers Bracket, evento dovuto alla sconfitta contro WSG Pnoenix.
L’ultimo atto li vedeva fronteggiarsi contro gli 02 Blast, formazione che nel 2020 ha trovato la sua consacrazione.
A dimostrazione di ciò è la conquista del titolo nazionale contro tali avversari che apparivano come i favoriti della vigilia.
Il 4-2 è frutto di una buona prestazione da parte di Kaizer e soci che dapprima riescono a recuperare il leggero svantaggio per poi piazzare la zampata vincente.
Prima affermazione nazionale per i Blast che si candidano ad essere uno delle nuove sensazioni all’interno della scena nazionale.

Dagli Aussie alle Ande.

Il Contenders 2020 coreano ha chiuso la prima settimana di finali che si era aperta con l’assegnazione del titolo australiano.
Un campionato con un pizzico d’Italia grazie alla presenza di Tommaso “joYnt” Gavioli, coach dei Ground Zero Gaming.
I verdi vincono la stagione regolare e raggiungono l’ultimo atto del torneo in cui hanno incrociato le armi con i Mindfreak
Una sfida tra le due migliori formazioni in quel scenario è stata combattuta il cui equilibro si è spezzato solo nel settimo e decisivo set.
Gibilterra in modalità Escort ha sancito la vittoria dei Mindfreak dopo il punto supplementare che ha fornito la vittoria a Soggy e compagni.

Nell’area del Sud Est Asiatico/Pacifico, continua l’egemonia dei Talon Esports, i quali conquistano il quarto Condeters consecutivo.
Affermazione netta da parte del sodalizio di Hong Kong, i quali liquidano la pratica Fae East Society con un secco 4-0.

Il viaggio della prima parte delle Contenders 2020 si conclude in Sud America dove si assiste ad una prima volta assoluta.
Vittoria conquistata dai Dignity, formazione nata alla fine dello scorso anno ma capace di sovvertire le gerarchie regionali.
Nell’ultimo di tale torneo, Beast e compagni ottengono tale affermazione, infliggendo un sonoro 4-0 ai War Pigs.

 

Altre info su Giuseppe Bortone

Nato in terra di lavoro (fiero di essere terraiuolo! ) cresciuto a pane, arcade e i programmi della Gialappa's (e ancora oggi li seguo) Nel corso degli anni una nuova passione è entrata nel suo percorso , la musica russa ( e non chiedete il perchè)

Controlla anche

Battlegrounds

Heartstone Battlegrounds EMEA Cup: La prima europea

Debutto assoluto nel vecchio continente per la nuova modalità di Hearthstone ossia Battlegrounds. L’esperimento visto …