Home / Esport / FIA Formula E Race @ Home – Round 4: Ritorno ad Oriente
Round

FIA Formula E Race @ Home – Round 4: Ritorno ad Oriente

Quarto round per la FIA Formula E Race @ Home, la competizione dedicata alle vetture elettriche, realizzata il collaborazione con Unicef.
Si ritorna in Oriente dove la città di Hong Kong torna ad ospitare la competizione dopo essere stata location della partenza di  campionato.
In queste latitudini, riprende la caccia a Maxiliam Gunther, il quale cercherà di riprendere il discorso con la vittoria dopo il terzo posto del Round 3

Tappa di Hong Kong che inizia,m come di consueto, con la gara dedicata ai sim racer dove Kevin Siggy cercherà di allungare in vetta.
Una qualifica, disputata sul bagnato, che il pilota slovacco termina in seconda posizione, battuto per soli pochi centesimi dall’australiano Joshua Rogers.
L’aussie riesce a partire indisturbato alla partenza riuscendo anche a guadagnare un primo vantaggio nei confronti degli avversari.

Una distanza rassicurante che premette all’australiano di condurre la gara sino al giro 10 dove subisce la rimonta di Lucas Mueller.
Un testa tra i due piloti che si conclude in favore del teutonico al giro 14, un sorpasso che permette al tedesco di guadagnare la vetta e mantenerla sino alla bandiera a scacchi.

Mueller distanza e di un secondo Rogers mentre Siggy mantiene la vetta della classifica con il terzo posto guadagnato su queste strade.

Il ritorno del chaos alla prima

Il Round di Hong Kong si conclude con la gara dedicata ai piloti della formula E dove, anche in questo caso, il caos alla prima curva è servito.
La partenza vede la pole conquistata da Edoardo Mortara davanti a Wehlein e Vandoorme con Gunther in quarta posizione.
Allo start, Mortara parte bene ma Vandoorme innesca nuovamente il chaos alla prima curva dopo lo scontro su Wehlein,

 

Del casino generato dal belga ne approfittano, lo stesso Mortara, il britannico Calado e l’olandese De Vries, i quali prendono un minimo di vantaggio.
Una distanza subito colmata da Wehlein e Vandoorme che, sorpasso dopo sorpasso si portano alle spalle di Mortara.
Lo svizzero però, butta via la gara con un errore al quinto giro, il quale permette ai due di superarlo e di lottare per la leadership.

Una lotta in cui ad uscirne vincitore e il tedesco il quale si allontana rapidamente dal belga per correre in solitaria verso la vittoria.
Seconda affermazione per il pilota della Mahindra, con il podio completato dal sopracitato Vandoorme e e dalla sorpresa Calado.

La vittoria del Round di Hong Kong permette al tedesco di recuperare venti punti inducendo le distanze a sole cinque lunghezze nei confronti di Gunther.
Il leader di classifica rimane ancora in vetta anche dopo una giornata sfortunata conclusa con il ritiro al settimo giro.

Altre info su Giuseppe Bortone

Nato in terra di lavoro (fiero di essere terraiuolo! ) cresciuto a pane, arcade e i programmi della Gialappa's (e ancora oggi li seguo) Nel corso degli anni una nuova passione è entrata nel suo percorso , la musica russa ( e non chiedete il perchè)

Controlla anche

Abarth

Abarth Virtual Racing League: il debutto dello scorpione

Lo scorpione entra nel mondo esportivo con una propria competizione, Abarth presenta la la sua …