Home / Shooters / CS:GO / ESL One Road To Rio: In giro tra Oceania e Nord America
Road

ESL One Road To Rio: In giro tra Oceania e Nord America

Continua il Road to Rio delle ESL One di CS:GO dopo il prologo avvenuto due settimane fa in Sud America.
Il fine settimana dedicato alla competizione legata al titolo Valve ha portato alla conclusione di tre campionati, in attesa del gran finale con Europa e CIS protagoniste.
Un viaggio all’interno di tali tornate che inizia in Oceania dove, come visto in altre scene, i Renegades impongono il loro predominio.
Una competizione, quella nel nuovissimo continente, ridotta a quattro partecipanti, dove i rinnegati lasciano pochi margini agli avversari.

Dimostrazione è la finale disputata contro gli ORDER in cui Sico e soci hanno dovuto faticare più del previsto.
Una vittoria ottenuta solo al terzo set disputato su Dust 2 dopo che i giallorossi sono riusciti a recuperare la finale attraverso i supplementari vinti su Inferno.
Protagonista del match è lo stesso Sico, capace di condurre i suoi  compagni alla vittoria grazie anche ad un K/D personale di +14.

Dall’Oceania voliamo in Asia dove, il Road to Rio nelle terre d’Oriente fornisce un risultato a sorpresa rispetto alle forze messe in campo alla vigilia.
In molti pendevano verso la vittoria dei TyLoo, veri dominatori della scena locale, invece a salire al vertice sono i Tiger.
Il team proveniente dalla Mongolia sorprendono i vari esperti grazie anche ad un pizzico di fortuna dovuta alla semifinale tra TyLoo e Vici Gaming, pronosticata come finale di questo stage.
La formazione capitanata da erkaSt batte in finale i TyLoo col punteggio di 2-1, vittoria ottenuta col terzo e decisivo set disputato su Overpass.
In questo contesto, i round supplementari arridono al roster mongolo che festeggia il loro primo successo in campo continentale.

Un nuovo concorrente

Il Road to Rio di questa settimana si conclude in Nord America, qui rispetto alle due regioni dette in precedenza, il quadro è molto più variegato.
Sedici le formazioni presenti in tale rassegna, comprese alcune formazioni provenienti dal Sud America come i Furia Esports.
i brasiliani riescono a chiudere in vetta al girone B con vista sulle semifinali, veduta condivisa con i Gen.G vittoriosi nel girone A.

Le due formazioni sono anche le protagoniste dell’ultimo atto di tale stage, atto conquistato con le vittorie su Team Liquid e Cloud 9.

L’epilogo dello scenario nordamericano ripete ciò visto anche nelle altre due finali viste in precedenza con il terzo set palcoscenico ideale per la conclusione.
Le viuzze italiche della mappa Inferno sono benevoli ai Gen.G, i quali lasciano pochi margini di manovra al team brasiliano.
Il risultato di 16-9 è figlia di una buona prestazione di BnTeT e soci che ottengono il loro secondo successo in questa stagione.

Altre info su Giuseppe Bortone

Nato in terra di lavoro (fiero di essere terraiuolo! ) cresciuto a pane, arcade e i programmi della Gialappa's (e ancora oggi li seguo) Nel corso degli anni una nuova passione è entrata nel suo percorso , la musica russa ( e non chiedete il perchè)

Controlla anche

Summer

ALGS Global Series Summer Circuit: La conclusione

Il secondo step delle Global Series di Apex Legends chiude il proprio corso con la …