Home / Shooters / Apex Legends / Apex Legends Global Series Tournament 4: La prima dei tricolori
ALGS

Apex Legends Global Series Tournament 4: La prima dei tricolori

Quarto appuntamento con le Apex Legends Global Series Tournament, il format che ha sostituto gli eventi offline dovuti all’emergenza coronavirus.
Una quarta tappa dove arrivano molti sorrisi da parte di team italiani o giocatori di nazionalità italiana presenti in formazione estere.
Tutto ciò è avvenuto nel campionato europeo dove continua il trend di un team italiano all’interno dell’ultima fase.
Dopo gli Elites nel terzo turno, in questo ambito sono i Samsung Morning Stars di Nisa ad ottenere il pass per la finale..
Una sfida che vedeva vincitori i biancoblu nei confronti dei francesi NewTeam grazie, principalmente, al terzo posto del round 2.
Una finale per i Morning Stars vissuta nelle retrovie con il quindicesimo posto ottenuto il quale porta un bottino di 1050 punti ranking.
Una ricompensa misera ma che permette al team bergamasco di mantenere la propria posizione all’interno della Top 20 europea.

A vincere il quarto round del circuito europeo sono i Myth, formazione formata dal francese Nicolas “Amaazz” Sageot, dall’irlandese Oisin “Oxbow” O’Brien e dal nostro Dennis “ShRP” Fratantonio.
L’ex giocatore dei QLASH assieme ai suoi colleghi hanno realizzato prestazioni lineari per tutta la durata della finale.
Due secondi e due quarti posti sono bastati ai Myth di conquistare il primo successo continentale dopo una serie di piazzamenti
Un totale di 54 punti con un distacco di 11 punti sugli Alliance consentono al team tricolore di portarsi a casa 7.200$ di primo premio e 1500 punti ranking.
Un risultato che consente al trio europeo di portarsi ai vertici della classifica europea ed a ShRP ed Amaazz di essere tra i migliori in quella mondiale.

Il passo spedito dei Crazy EXO

Non solo Europa, la quarta tappa delle Apex Legends Global Series Tournament ha interessato altre regioni con sorprese e conferme.
Le seconde arrivato dai campionati dell’Oceania e in quello coreano dove gli EXO e i Crazy Raccoon confermano il loro dominio sul territorio
Quarta e terza affermazione che per le due affermazioni che, grazie a tali vittorie, creano un minisorco nella classifica mondiale.

Nelle altre regioni, successo di misura per i Rogue in Nord America dove riescono a battere al fotofinish i TSM con un vantaggio di tre punti.
Infine, affermazioni per i PATUNHA (Sud America), LFT (Giappone), Armory Gaming (Sud Est Asiatico) e -60RP (Medio Oriente)

Altre info su Giuseppe Bortone

Nato in terra di lavoro (fiero di essere terraiuolo! ) cresciuto a pane, arcade e i programmi della Gialappa's (e ancora oggi li seguo) Nel corso degli anni una nuova passione è entrata nel suo percorso , la musica russa ( e non chiedete il perchè)

Controlla anche

NED

Progetto NED: Esports per abbattere le diversità

Gli Esports rappresentano sempre più una nuova frontiera di socializzazione da parte delle nuove generazioni. …