Home / Shooters / CS:GO / ESL Pro League Season 11: Due campionati per un finale
ESL Pro League Season

ESL Pro League Season 11: Due campionati per un finale

L’emergenza coronavirus ha portato alla cancellazioni di molti eventi di grande importanza come le ultime battute della ESL Pro League Season 11 di CS:GO.
Il campionato che si doveva concludere a Denver, ad inizio pandemia, ha trasferito in primis le fasi finali all’interno di studi televisivi a Malta.
Il propagarsi dell’epidemia ha portato gli organizzatori a portare il tutto sulla piattaforma online con la disputa di due tornei.
I due appuntamenti, Europa e Nord America, sono stati inseriti all’interno delle Blast Pro Circuit al momento guidate dai Natus Vincere.
La formazione ucraina conferma la propria leadership ma chiudendo la rassegna europea solo al quarto posto nel girone finale.
Girone vinto dai Fnatic che attendeva nell’ultimo atto la vincente della sfida tra Astralis e Mousesports.

Una contesa, quella tra danesi e topolini,  che ripercorre ciò che è successo nelle finali della stagione 10 giocate ad Odense.
Mouses che, anche in questo caso, sconfiggono gli Astralis per 2-1 con sfida conclusa a favore per karrigan e compagni su Nuke per 16-14.
L’ultimo atto del campionato europeo poteva rispecchiare anche quello accaduto nella sopracitata Odense.
In questa occasione però la storia scrive un copione diverso con i Fnatic che ottengono la rivincita sul team europeo.
Un 3-2 finale in cui gli arancioneri recuperano lo svantaggio iniziare con una prestazione che non ha lasciato margini ai topolini.
Il 16-1 su Nuke e il 16-12 su Mirage permettono a Krimz e compagni di conquistare i 110.000 $ di primo premio e punti ranking sia ESL che Blast.

Girone americano

Le ESL Pro League Season 11 si concludono con il campionato dedicato al girone del Nord e Sud America.
In questo contesto, le sei formazioni partecipanti si sono sfidate in un girone all’italiana per definire le quattro qualificate ai playoff.
Un torneo in cui la favorita della viglia ha rispettato le attese, il Team Liquid hanno incominciato ad ingranare dopo la prima fase.

Un doppio 3-0 con cui Stewie2K e soci hanno liquidato in maniera agevole la pratica Evil Geniuses sia nella Winner che nella Gran Final.
Una dimostrazione di forza con cui i cavallucci confermano la propria posizione di dominio all’interno nell’emisfero americano.

Altre info su Giuseppe Bortone

Nato in terra di lavoro (fiero di essere terraiuolo! ) cresciuto a pane, arcade e i programmi della Gialappa's (e ancora oggi li seguo) Nel corso degli anni una nuova passione è entrata nel suo percorso , la musica russa ( e non chiedete il perchè)

Controlla anche

Champions Tour

Champions Tour: Il programma esport di Valorant per il 2021

Le Ignition Series e le prossime First Strike hanno fatto in modo che Valorant possa …