Home / Esport / The Race Round 3: La battaglia tra leggende
Round 3

The Race Round 3: La battaglia tra leggende

Gli amanti del simracing sulle quattro ruote non sono rimasti a bocca asciutta in questo fine settimana grazie al The Race Round 3.
La terza tappa della competizione disputata su  rFactor 2 ha regalato una scontro fra titani con la sfida tra varie leggende del mondo motoristico.
Ex piloti della F1, Indycar, Gran Turismo ed altre categorie si sono sfidati sul circuito britannico di Silvestone, scenario scelto per questo round.
Tale palcoscenico ha riservato due gare con la prima  che ha avuto come protagonisti le vecchie glorie del motorsport all’interno del Legend Trophy,
Gara sul circuito inglese in cui le vetture hanno le e caratteristiche tecniche delle Formula 1 del 1975.
Una corsa in cui le emozioni non sono mancate già dalla griglia di partenza con lo scontro tra Juan Pablo Montoya ed Emanuele Pirro.

La collisione, che ha visto coinvolti altri piloti, ha avuto come beneficiario lo scozzese Dario Franchitti.
Il quattro volte campione della IndyCar, approfitta della situazione che guadagnare la vetta fino a fine corsa.
Vittoria del britannico che stacca di un secondo un’altro esponente del Regno Unito ossia Darren Turner (Endurance)
Il podio tutto made in UK è completato dal terzo posto di Andy Priaulx, ex pilota di Gran Turismo, con oltre nove secondi di ritardo

Tripletta orange

Dopo la Legends Trophy, spazio al Round 3 della The Race Battle dove, come accaduto la scorsa settimana, a trionfare è un pilota olandese.
In questo contesto ad uscire vincitore è l’Olanda grazie alla tripletta realizzata dai piloti nella gara di Silvestone.
Dopo il successo di Van Buren ad Indy, a salire sul gradino più alto del podio è Bono Luis, simracer  e vincitore della Las Vegas eRace.
Il pilota del team Red Line Esports ha dovuto faticare più del previsto, vista la coracea resistenza imposta dallo stesso Van Buren.
Luis vince la contesa dando un vantaggio di oltre un secondo sul suo connazionale mentre al terzo posto arriva Yuri Kasdorp, sim racer dei Singulary Esports.

Altre info su Giuseppe Bortone

Nato in terra di lavoro (fiero di essere terraiuolo! ) cresciuto a pane, arcade e i programmi della Gialappa's (e ancora oggi li seguo) Nel corso degli anni una nuova passione è entrata nel suo percorso , la musica russa ( e non chiedete il perchè)

Controlla anche

Central America

CPT Online 2020 – Central America S2: Mena comes back

L’America Latina chiude il suo ciclo di stage all’interno della Capcom Pro Tour 2020 Online …