Home / Esport / Pokemon Oceania International 2020: il tricolore su Melbourne
Melbourne

Pokemon Oceania International 2020: il tricolore su Melbourne

Il competitivo di Pokemon ha fatto visita a Melbourne dove si sono svolte le Oceania International 2020.
Secondo evento del circuito internazionale, esso rappresenta il primo evento del genere giocato sul nuovo titolo di questa leggendaria saga.
Folta la rappresenta italiana presente in Australia dove, in questi latitudini, il tricolore sventola nelle vette più alte delle varie competizioni.
Ad issarlo sul gradino più alto del podio ci ha pensato Marco Hemantha “Marc0fier0” Kaldura Silva che conquista il torneo videoludico nella categoria Masters.
Silva inizia il fine settimana di Melbourne vincendo, con il giapponese Yuya “YT” Tada, la prima fase con un record di 11-2.
La strada verso la vittoria finale è stata all’insegna del 2-1, risultato che l’italiano ha ottenuto per battere lo spagnolo Riopaser e l’americano Mudhiman.
Risultati che lo conducono all’ultimo atto dove ha affrontano il portoghese Eduardo “EmbC” Cunha.

In questo contesto, il match è stato un monologo di Silva che con un secco 2-0 porta a casa il premio premio da 5000$ e 500 punti ranking.
Un match in cui l’accoppiata Rotom-Sylveon è risultata decisiva nelle fasi finali, capace di spezzare le forze offensive del lusitano.

La vittoria di Melbourne permette a Marco Silva di collocarsi al primo posto della classifica generale con 50 punti di vantaggio sullo spagnolo Eric Rios.

Non solo Silva

La tappa di Melbourne è stata prodiga di soddisfazioni per i colori azzurri anche in altre categoria.
Dimostrazione è il secondo posto di Federico Camporesi nella categoria Seniors riguardante la disciplina videoludica.
L’italiano esce sconfitto solo in fnale dal padrone di casa Jack Gilbert solo al terzo set.

Da raccontare anche la storia della piccola Simone Lim, la bambina proveniente da Singapore che conquista il titolo della categoria Juniors.
A sette anni, la Lim sconfigge in finale il canadese Justin Miranda-Radbord col punteggio di 2-1.

Altre info su Giuseppe Bortone

Nato in terra di lavoro (fiero di essere terraiuolo! ) cresciuto a pane, arcade e i programmi della Gialappa's (e ancora oggi li seguo) Nel corso degli anni una nuova passione è entrata nel suo percorso , la musica russa ( e non chiedete il perchè)

Controlla anche

Central America

CPT Online 2020 – Central America S2: Mena comes back

L’America Latina chiude il suo ciclo di stage all’interno della Capcom Pro Tour 2020 Online …