Home / Esport / Tekken Weekend: Dubai, we have a problem.
Dubai

Tekken Weekend: Dubai, we have a problem.

Un fine settimana incandescente per il Tekken World Tour dove ormai si riducono le occasioni per accedere alla fase finale di Bangkok.
Il weekend del picchiaduro made in Bandai/Namco ha avuto come tappa principale Dubai, sede del Rox n’ Roll nonché ultimo Master del circuito EMEA.
Una tappa, quella negli Emirati, in cui le polemiche sul caso Akuma sono aumentate dopo i fatti della scorsa settimana. dove personaggi di spicco come Knee hanno espresso la loro opinione riguardo questa spinosa questione.

Dubai

Un problema che Bandai ha cercato di mettere una pezza con la patch rilasciata nella giornata di Martedi dove si è fornito un nerf alla Super Combo Gauge.

Una patch figlia dei risultati avuti nelle scorse settimane in cui Akuma è risultato il personaggio più usato e vincente all’interno del Tekken World Tour.
Un canovaccio ripetuto anche in quel di Dubai dove, seppur lo rassegna è stata considerata tra i migliori tornei dell’annata, si registra una nuova affermazione del Pakistan e dell’ospite proveniente da Street Fighter.

A salire sul gradino più alto è stato Awais Honey che ritorna al successo dopo la vittoria del FV Cup di fine Agosto.
Nell’ultimo atto il portacolori dei Genius Gaming ha sconfitto il connazionale Heera (Steve) per 3-1.

In virtù di questo risultato, Awais sale in ottava posizione ed entra per la prima volta in quella Top 19  che vale come qualificazione diretta alle finali di Bangkok.

Glasgow sorride agli azzurri

Due invece i Dojo 96+ previsti in questo fine settimana, entrambi svolti in Europa tra Glasgow e l’Olanda.
Il The Big Yin in terra di Scozia è stato particolarmente prodigo di soddisfazioni per gli italiani presenti al torneo.
Una Top 8 per entrambi i rappresentanti presenti in gara ossia The Phantom (7°) e Ghirlanda (4°).

Una rassegna, quella scozzese, che incorona come suo re l’inglese KaneandTrench.
L’anglosassone (Yoshimitsu) sconfigge il connazionale Edddyy (Leo) per 3-2 dopo aver ottenuto il reset.
Una vittoria che alimenta le speranze di Top 19 per il rappresentante dei District G vista la distanza di soli 20 punti tra lui ed Abel Del Maestro, ultimo dei qualificati.

In Olanda, ad Alphen aan den Rijn, si è disputato il campionato olandese dove,tra i 101 partecipanti, vi erano anche esponenti di altre realtà come Sephiblack (GER) e Bati (POL).
A trionfare nella terra dei tulipani è stato Malekith che sconfigge, al reset grand final, Kyoko-manjiii per 3-1.

Altre info su Giuseppe Bortone

Nato in terra di lavoro (fiero di essere terraiuolo! ) cresciuto a pane, arcade e i programmi della Gialappa's (e ancora oggi li seguo) Nel corso degli anni una nuova passione è entrata nel suo percorso , la musica russa ( e non chiedete il perchè)

Controlla anche

All Star

LoL weekend: All Star Game 2019 e Nexus Arabia

Mentre in italia, la stagione sta per volgere al termine, nel resto del mondo tali …